ZEBRE DA RECORD: ENISEI TRAVOLTO CON 9 METE AL LANFRANCHI

Parma, Stadio Lanfranchi – 15 Dicembre 2018

EPCR Challenge Cup 2018/19 – Pool 4, Round 4

Zebre Rugby Club vs Enisei-STM 58-14 (p.t. 20-7)

Marcatori: 3’ m Padovani (5-0); 7’ cp Canna (8-0); 15’ m Renton tr Canna (15-0); 28’ m Gerasimov tr Churashov (15-7); 33’ m Canna (20-7); 51’ m Sisi tr Canna (27-7); 54’ m Gerasimov tr churashov (27-14); 58’ m Luus tr Canna (34-14); 66’ m Balekana tr Canna (41-14); 69’ m Canna (46-14); 76’ m Balekana (51-14); 79’ m Tauyavuca tr Canna (58-14);

Zebre Rugby Club: Padovani (58’ Brummer), Balekana, De Battista (56’ Castello), Boni, Elliott, Canna, Renton (64’ Palazzani), Giammarioli, Meyer (64’ Tauyavuca), Licata, Biagi (60’ Ortis), Sisi, Zilocchi (50’ Chistolini), Fabiani (56’ Luus), Lovotti (50’ Rimpelli) All. Bradley

Enisei-STM: Churashov, Babaev, Baranovs (71’ Trishin), Gerasimov, Simplikevich, Kushnarev (53’ Mikhaltsov), Shcherban, Gargalic (56’ Krotov), Orlov, Gachechiladze, Krasylnyk (41’ Rudoi), Saulite, Zykov (60’ Igretsov), Selskii (60’ Mamukashvili), Morozov (60’ Sekisov) All.Valeev

Arbitro: Ben Blain (Scottish Rugby Union)

Assistenti: Finlay Brown (Scottish Rugby Union) Hollie Davidson (Scottish Rugby Union)

TMO: Neil Patterson (Scottish Rugby Union)

Calciatori: Canna (Zebre Rugby Club) 6/10, Churashov (Enisei-STM) 2/2,

Cartellini: 25’ giallo aSisi (Zebre Rugby Club); 44’ giallo a Gargalic (Enisei-STM); 69’ a giallo Simplikevich (Enisei-STM)

Man of the match: Joshua Renton (Zebre Rugby Club)

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 5, Enisei-STM 0

Note: Cielo sereno. Temperatura 4°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 1500. Esordio nelle coppe europee per il centro argentino delle Zebre De Battista.

Commento: Le Zebre hanno ospitato, per la prima volta a Parma, l’Enisei-STM, squadra siberiana con sede nella città di Krasnoyarsk, gara valevole per la quarta giornata della European Challenge Cup. Sabato scorso, nella partita di andata giocata a Sochi, Castello e compagni hanno trovato un’importante vittoria per 31-14, ottenendo 5 punti e conquistando il secondo posto nel girone 4 con 9 punti. Per la gara odierna lo staff tecnico ha operato sei cambi nella formazione titolare, e ha potuto fare affidamento su 10 Azzurri reduci dai test internazionali di novembre. Partono fortissimo le zebre che dagli sviluppi del calcio d’inizio, dopo appena 2 minuti di gioco, trovano i primi 5 punti con la meta di Padovani, dagli sviluppi di una mischia in zona offensiva. Dominio nel possesso palla e territoriale per Biagi e compagni che allungano grazie al piede di Canna e alla prima meta in maglia zebrata del nuovo acquisto Renton. Ospiti che approfittano dell’indisciplina delle Zebre, che commettono 6 falli consecutivi, e vanno in meta con Gerasimov, sfruttando la superiorità numerica dopo il giallo a Sisi e riaprendo l’incontro portandosi a 7 lunghezze. Immediata la risposta dei padroni di casa che vanno in meta con l’uomo in meno: recupera palla Balekana nei propri 22 e risale il campo con la collaborazione di Boni e di Padovani che, dopo un calcio per se stesso, serve l’assist per la segnatura di Canna, a coronamento di una bellissima azione di contrattacco. Finisce il primo tempo sul 20-7 per le Zebre.

I bianconeri partono forte nella ripresa e frenano la voglia dei russi che ricevono anche un giallo al 44°. Biagi e compagni sfruttano l’uomo in più per trovare la quarta meta del bonus con Sisi servito da Canna. L’Enisei-STM sta attaccato alla partita segnando la seconda meta al 54° con Gerasimov che intercetta Canna e segna sotto i pali per il 27-14. Dopo alcuni cambi per entrambe le squadre sono le Zebre a rispondere immediatamente con la prima meta europea di Luus: il tallonatore dopo la touche ai 5 schiaccia in meta alla bandierina per il 34-14 al 59°. I bianconeri hanno in mano la gara e allungano con una splendida meta in prima fase di Balekana che segna dopo un lancio da touche. Le Zebre dilagano al 70° con Canna che gioca veloce una punizione fischiata dall’arbitro scozzese, involandosi tutto solo a schiacciare oltre la meta per il 46-14. Arriva anche l’ottava meta, sempre con Balekana che colpisca alla bandierina destra dopo un’accelerazione fulminea al 77°. C’è gloria anche per il figiano Tauyavuca: è sempre Giammarioli a guadagnare metri con Ortis che serve sottomano la seconda linea che segna sotto i pali. Finale 58-14 per la formazione italiana che chiude una giornata da record: le nove mete segnate ed i 58 punti al tabellino sono una prima volta per le Zebre nella loro storia celtica iniziata nell’estate 212. Quella odierna è la nona vittoria in 22 gare disputate dai bianconeri nella EPCR Challenge Cup che vede la formazione di coach Bradley seconda dietro ai francesi dello Stade Rochelais, prossimi avversari nella doppia sfida di metà gennaio 2019. Castello e compagni sono ancora in piena corsa per ottenere una storica qualificazione ai quarti di finale dela coppa europea, traguardo mai raggiunto da una formazione italiana. Migliore in campo il mediano di mischia neozelandese delle Zebre Joshua Renton.

Cronaca: Squadre in campo. Un minuto di silenzio al Lanfranchi di Parma per ricordare Nicolas Chauvin, il diciannovenne dello Stade Francais deceduto pochi giorni fa. Fischio d’inizio e drop di Carlo Canna, poi la prima mischia introdotta dalle Zebre per un in avanti avversario. 2′ prima meta delle Zebre al termine di un multifase. Segna Edoardo Padovani. Non trasforma Carlo Canna. Zebre 5 Enisei 0. Al 6′ Fallo per Enisei, la palla non rotola via, Canna va ai pali e realizza tre punti portando le Zebre oltre il break sulla 8 a 0. Più strette le maglie difensive dei russi, rallentano l’attacco delle Zebre che commettono un’infrazione ed offrono l’introduzione in mischia chiusa agli avversari: invasione respinta. Al 15′ tornano a segnare le Zebre grazie al tocco di Joshua Renton che finalizza una splendida azione di ripartenza. Ai 22′ Enisei troppo pericoloso, vicinissimo alla marcatura. Buona la difesa Zebre e l’attacco si interrompe per un chip avversario che supera l’area di meta. Al 28′ arriva le prima meta di Enisei di Dimitri Gerasimov, trasforma Nikita Churashov, approfittando della superiorità numerica dopo il giallo a Sisi al 25’. Al 32′ meta di Carlo Canna. Fondamentale il contributo di Padovani con l’ingresso in zona rossa e calcio per se stesso fino ai cinque metri. Peccato per la trasformazione: l’ovale colpisce per la seconda volta il palo. Termina il primo tempo tra Zebre ed Enisei con il punteggio di 20-7 in favore della squadra padrona di casa. 40 minuti iniziati con la giusta aggressività, andata però a scemare con il trascorrere del tempo. Al 51′ meta Zebre segnata da Sisi e trasformata Carlo Canna, in superiorità numerica dopo il giallo a Gargalic. Al 54′ seconda meta di Gerasimov dopo un’intercetto su Canna. Trasforma Churashov che porta il punteggio sul 27-14. Al 58′,  entrato da appena un minuto, va in meta Luus. Carlo Canna trasforma per il 34-14. Al 66′ meta in prima fase segnata da Paula Balekana, trasformata da Canna per il 41-14. Al 69′ seconda meta di Carlo Canna, autore del ‘furto’ dell’ovale dall’altra parte del campo e portato ai ventidue. Poi gioca per se stesso e segna. Al 76′ bis per Paula Balekana. Terzo palo centrato da Carlo Canna. L’ottava meta per le Zebre rappresenta il record di sempre come numero di marcature. 51-14 il punteggio parziale. Al 79′ meta anche per di Apisai Tauyavuca, trasformata da Canna per il 58-14 finale.

EPCR Challenge Cup 2018/19 Pool 4, il calendario:

Round 1:

Sabato 13 Ottobre 2018 – Bristol Bears vs Zebre Rugby Club 43-22 (5-0)

Sabato 13 Ottobre 2018 – Enisei-STM vs Stade Rochelais 21-82 (0-5)

Round 2:

Venerdì 19 Ottobre 2019 – Stade Rochelais vs Enisei-STM 64-26 (5-1)

Sabato 20 Ottobre 2018 – Zebre Rugby Club vs Bristol Bears 20-17 (4-1)

Round 3:

Sabato 8 Dicembre 2018, ore 15.00 – Enisei-STM vs Zebre Rugby Club (14-31)

Sabato 8 Dicembre 2018, ore 15.00 – Bristol Bears vs Stade Rochelais (22-35)

Round 4:

Sabato 15 Dicembre 2018, ore 16.00 – Zebre Rugby Club vs Enisei-STM (58-14)

Sabato 15 Dicembre 2018, ore 21.00 – Stade Rochelais vs Bristol Bears

Round 5:

Venerdì 11 Gennaio 2019, ore 20.00 – Stade Rochelais vs Zebre Rugby Club

Sabato 12 Gennaio 2019, ore 15.00 – Enisei-STM vs Bristol Bears

Round 6:

Sabato 19 Gennaio 2019, ore 16.00 – Zebre Rugby Club vs Stade Rochelais

Sabato 19 Gennaio 2019, ore 15.00 – Bristol Bears vs Enisei-STM

 

La classifica del girone 4 della Challenge Cup dopo i primi quattro turni: Stade Rochelais 15*, Zebre Rugby Club 14, Bristol Bears 6*, Enisei-STM 1

* = una gara in meno

 

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.