PUBBLICATO IL PROTOCOLLO DELLA FIR PER L’ORGANIZZAZIONE DEI DUE DERBY DI GUINNESS PRO14 TRA ZEBRE E BENETTON RUGBY

TEST SIEROLOGICI E TAMPONI PER I GRUPPI SQUADRA E MISURE DI CONTENIMENTO

Parma, 11 agosto 2020 – Zebre e Benetton Rugby – le due franchigie italiane che il 21 ed il 30 agosto si sfideranno nel 14° e nel 15° turno del Guinness PRO14 2019/20 – hanno collaborato con la Federazione Italiana Rugby nella redazione del protocollo per l’organizzazione dei due derby conclusivi della stagione regolare del torneo.

Di seguito il comunicato della Federazione Italiana Rugby:

La Federazione Italiana Rugby informa di aver finalizzato, e sottoposto all’approvazione del Consiglio Federale nel corso della riunione del 31 luglio, il protocollo per l’organizzazione delle gare del Guinness PRO14 da disputarsi in Italia a partire dal prossimo 21 agosto, in regime di porte chiuse in coerenza con le norme governative ad oggi vigenti.

La redazione del documento è avvenuta con il pieno e costante coinvolgimento delle due franchigie Benetton Rugby e Zebre Rugby Club e tenendo in considerazione – tra le altre – le linee guida del Comitato Tecnico Scientifico della Protezione Civile, dell’Ufficio per lo Sport, oltre che quanto sviluppato da alcune delle principali leghe professionistiche europee in tema di ritorno alla competizione.

Il tutto al fine di garantire un ritorno alla competizione per i due derby italiani di Guinness PRO14 che il 21 ed il 30 agosto completeranno la stagione 2019/20, mantenendo contestualmente nella più alta considerazione la tutela della salute di atleti, tecnico e personale di supporto in tema di contenimento del contagio da COVID-19.

Le procedure approvate prevedono un attento programma di screening medicale coerente con le misure della Federazione Medico Sportiva Italiana, con un calendario di test sierologici e tamponi nel periodo precedente ed in quello successivo alla disputa dei due incontri di Guinness PRO14 per tutti i componenti dl Gruppo Squadra (atleti, staff tecnici, personale di supporto) identificati dalle franchigie, nonché l’applicazione di attente misure di distanziamento sociale,  rilevamento della temperatura corporea, utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e contingentamento del personale.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL DOCUMENTO 

Sono inoltre parte integrante del documento redatto dalla FIR i criteri di suddivisione in zone degli stadi “Monigo” di Treviso e “Sergio Lanfranchi” di Parma, dove gli incontri avranno luogo, e l’identificazione delle categorie del personale ammesso all’interno degli impianti per garantire lo svolgimento delle gare in sicurezza e nel rispetto di quanto disposto, al tempo stesso garantendo la produzione televisiva delle gare e la possibilità per i rappresentanti dei media di intervenire in numero contingentato, per un totale di persone ammesse pari a centonovantaquattro.

Vincenzo Ieracitano, Presidente della Commissione Medica Federale, ha dichiarato: “La redazione di questo protocollo, che recepisce adattandolo alle nostre necessità lo straordinario lavoro sviluppato da chi prima del Guinness PRO14 è tornato alla competizione, segna un nuovo passo verso la ripartenza del Gioco di alto livello, mantenendo un elevato standard di tutela della sicurezza degli atleti e di tutto il personale coinvolto nell’organizzazione di un giorno di gara. Voglio ringraziare le franchigie per aver attivamente collaborato con noi alla stesura di questo documento ed il Dipartimento per lo Sport per averci dato un rapido riscontro sulla sua applicabilità.  In questo contesto storico estremamente sfidante per tutto il sistema sportivo internazionale siamo soddisfatti del lavoro che, tutti insieme, abbiamo svolto per permettere ai migliori atleti del nostro movimento di tornare quanto prima a confrontarsi sul campo in sicurezza, ponendo in essere tutte le misure necessarie a contenere quanto più possibile il rischio di contagio”.

Nota per le redazioni: saranno ammessi un massimo di dieci fotografi e dieci giornalisti per ciascuna partita, secondo le procedure di accredito che saranno rese note dalle franchigie Benetton Rugby e Zebre Rugby Club alle rispettive mailing-list e tenuto conto della logistica degli impianti.
Si precisa che, in considerazione del contingentamento dei posti disponibili per i rappresentanti dei media, nell’assegnazione degli accrediti sarà applicato il seguente criterio di priorità:

  • Agenzie internazionali
  • Agenzie nazionali
  • Carta stampata e web nazionale e internazionale
  • Carta stampata e web locali

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.