NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, IL BENETTON RUGBY

NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, IL BENETTON RUGBY

Per la sesta gara interna delle Zebre Rugby nel Guinness PRO14 Rugby 2018/2019, allo stadio Lanfranchi di Parma arriva il Benetton Treviso, per il primo attesissimo derby stagionale. Castello e compagni ospiteranno i veneti nella prima delle tre sfide stagionali in programma tra le due squadre italiane. Calcio d’inizio del loro primo appuntamento celtico fissato per domenica 23 Dicembre alle 15:00 allo Stadio  Sergio Lanfranchi di Parma.

Ecco il video racconto della giornata più attesa dell’anno da vivere alla Cittadella del Rugby di Parma!

Nei 13 precedenti in cui le due squadre si sono fronteggiate nella competizione, per 4 volte a gioire sono stati i bianconeri:

– il 4 Gennaio 2014 Zebre 14 – Benetton 12

– il 27 Dicembre 2015, Zebre 28 – Benetton 25

– il 3 Gennaio 2016, Benetton 8 – Zebre 18
– Il 28 Aprile 2018, Benetton 17 — Zebre 22

Nell’ultimo incontro ufficiale tra le due squadre, disputatosi lo scorso 28 aprile in occasione della ventunesima giornata del torneo celtico, le Zebre hanno ottenuto la vittoria allo stadio Monigo per 17-22, grazie alle mete di Sisi e Canna, e al piede di Violi.

Il cammino in Guinness PRO14 ed in EPCR Champions Cup.

La squadra di coach Crowley è reduce dalla vittoria in Sudafrica contro i Kings per per 19-22, conquistando anche il punto di bonus offensivo. Complessivamente sono 4 i successi in PRO14 del club trevigiano dopo 10 giornate sin qui disputate, e occupa attualmente il quarto posto nel girone B del torneo a quota 23 punti e a 6 lunghezze dalla coppia formata da Scarlets e Ulster appaiata al secondo posto. Grazie all’ultima vittoria i trevigiani hanno scavalcato in classifica Edimburgo, travolto in Irlanda dal Munster per 44-14.

In coppa i biancoverdi sono reduci dal doppio incontro con gli inglesi Harlequins: dopo la vittoria casalinga allo stadio Monigo, arriva la sconfitta al Twickenham Stoop Stadium di Londra per 20-9. Sconfitta che fa perdere il primato in classifica al Benetton, ora secondo ma ancora in corsa per il passaggio del turno.

L’ultima sfida

Nei primi 40’ sono i leoni biancoverdi a detenere il possesso del territorio e dell’ovale, mettendo in difficoltà la squadra di coach Bradley nelle fasi statiche. La difesa di Castello e compagni regge fino al giro di boa del primo tempo, quando, da una mischia sui 5 metri, il capitano trevigiano Alberto Sgarbi trova la via della meta in prima fase, smarcato dall’assist di Monty Ioane. Allan Trasforma per il 7 a 0, ma la reazione dei bianconeri non tarda ad arrivare e al 32’ è Violi a muovere lo score di gara dalla piazzola, punendo l’indisciplina dei padroni di casa con 3 punti. Le Zebre soffrono l’aggressività trevigiana, ma dimostrano di riuscire ad impensierire i Veneti trovando spazi alla mano. Il primo tempo si chiude a tempo scaduto con la meta del n° 8 David Sisi – la sua prima con la maglia delle Zebre -, valevole per il controsorpasso dei bianconeri, avanti 7 a 8 all’intervallo. Nella ripresa sono le Zebre a dettare il proprio ritmo di gioco, muovendo già al 45’ il parziale con la marcatura di Carlo Canna. Il Benetton non ci sta e, appena 3’ dopo, risponde nuovamente con Alberto Sgarbi – 2° meta personale per il capitano. Allan completa il gioco da 7 punti, firmando il 14 a 13 per i suoi colori, ripetendosi anche al 53’, incamerando ulteriori 3 punti dalla piazzola. Sotto di 4 lunghezze nello score di gara, gli ultimi palpitanti minuti della partita vedono come unico marcatore il mediano di mischia bianconero Marcello Violi, autore di un pesante 9 a 0 di parziale tutto al piede che congela il punteggio finale sul 17 a 22. Scade il tempo e termina la partita delle Zebre Rugby, le quali vanno a strappare uno storico terzo successo di fila in Guinness PRO14, il 7° della loro avventura stagionale in campionato celtico, surclassando il precedente record di 6 vittorie già ottenuto nella precedente scorsa contro gli Ospreys.

I giocatori chiave

Tra i punti forti del Benetton Rugby in quest’edizione di Guinness PRO14 spiccano i numeri sugli offloads: sono ben 5, infatti, i giocatori veneti che figurano tra i primi 15 in questa speciale classifica, con Ratuva secondo con 14 ricicli veloci. Con l’ala figiana anche Barbini con 11, Hayward con 10 e Sgarbi e Ioane con 9.
Ratuva si conferma anche in altre statistiche come uno dei migliori giocatori biancoverdi di questa prima parte di stagione: oltre ai già citati 14 offloads, è stato autore di 431 metri guadagnati e di 10 clean breaks.
Duello nel duello questa domenica al Lanfranchi tra i due Azzurri Biagi e Steyn, compagni di reparto in Nazionale, ma avversari in campo domenica al Lanfranchi di Parma.
Entrambi sono specialisti della rimessa laterale, tra i migliori del torneo: la seconda linea bianconera è riuscito a rubare 5 touche, secondo solo a Pokomela dei Cheetas in questa speciale classifica, mentre la terza linea del Benetton Rugby può vantare 4 lanci rubati nei 10 turni di campionato sin qui disputati.

Non un squadra infallibile dalla piazzola, infine, il Benetton Rugby. In ordine di percentuale di successo, i due principali calciatori biancoverdi quest’anno sono stati: Tommaso Allan (20° nel torneo, 17 pali centrati in 26 tentativi, per un 65,38 % di successo) e Ian McKinley (24°, 6/12, 50 %). Allan e Canna daranno vita a un’altra sfida nella sfida: i due mediani d’apertura Azzurri sono entrambi autori di 41 punti al piede (10 trasformazioni e 7 calci di punizione) e di 2 mete, e sono quindi appaiati in settima posizione nella classifica dei punti fatti del torneo con 51 totali.

I testa a testa tra i compagni di nazionale:

Tutti i precedenti di Guinness PRO14 tra le due squadre:

22-Dic-2012 – Zebre Rugby v Benetton Rugby 3-10 (1-4)
29-Dic-2012 – Benetton Rugby v Zebre Rugby 26-18 (4-0)
28-Dic-2013 – Benetton Rugby v Zebre Rugby 20-15 (4-1)
4-Gen-2014 – Zebre Rugby v Benetton Rugby 14-12 (4-1)
28-Dic-2014 – Zebre Rugby v Benetton Rugby 16-26 (0-4)
3-Gen-2015 – Benetton Rugby v Zebre Rugby 17-15 (4-1)
27-Dic-2015 – Zebre Rugby v Benettoon Rugby 28-25 (4-1)
3-Gen-2016 – Benetton Rugby v Zebre Rugby 8-18 (0-4)
23-Dic-2016 – Benetton Rugby v Zebre Rugby 23-12 (4-0)
6-Mag-2017 – Zebre Rugby v Benetton Rugby 3-19 (0-4)
23-Dic-2018 – Benetton Rugby v Zebre Rugby Club 27-14 (5-0)
29-Dic-2018 – Zebre Rugby Club v Benetton Rugby 16-20 (1-4)
27-Apr-2018 – Benetton Rugby v Zebre Rugby Club 17-22 (1-4)

Vittorie Benetton Rugby 9
Vittorie Zebre Rugby Club 4 (2 a Parma e 2 a Treviso)

La storia del Benetton Rugby

La genesi del rugby a Treviso risale al 1932, anno in cui nel capoluogo veneto fu fondata l’Associazione Sportiva Rugby Treviso. La squadra trevigiana entrò così a far parte del campionato italiano di Serie A, inaugurato nel 1928 e all’epoca conteso prevalentemente dall’Amatori Rugby Milano e dal Rugby Roma. L’appuntamento con il primo scudetto arriva nel 1956, a due anni dalla finale persa 6 a 3 con Rovigo in cui il Rugby Treviso sfiorò il suo primo titolo nazionale. Il vero salto di qualità per il club veneto avviene però nel 1978, quando la famiglia Benetton, fondatrice nel 1965 dell’omonima e celebre azienda d’abbigliamento, divenne sponsor ufficiale societario, acquisendone successivamente l’intera proprietà. Segue quindi un periodo florido di successi e di soddisfazioni agonistiche per il Benetton Rugby, sistematicamente qualificatosi alla finale di Serie A tra l’86 e il ’93 e sollevando il trofeo due occasioni: nella stagione 1988/1989 e in quella 1991/1992. A trascinare i biancoverdi furono icone dello sport ovale, quali i Neozelandesi futuri campioni del mondo John Kirwan e Craig Green, e i Nazionali italiani Stefano Bettarello, Gianni Zanon, Raffaele Dolfato, Stefano Annibal. Con l’avvento dell’era professionistica del rugby nel 1995 e la conseguente inaugurazione dell’Heineken Cup, il Benetton Rugby ha continuativamente partecipato alla più prestigiosa coppa europea per club, fatta eccezione per le edizioni del 2000/2001, del 2002/2003 e del 2016/2017. Nel primo decennio del nuovo millennio, la squadra trevigiana ha consolidato la sua supremazia nel campionato nazionale italiano, fino a meritarsi, nel 2010, l’ammissione assieme agli Aironi al campionato celtico – oggi Guinness PRO14 -, competizione in cui il Benetton continua a militare ancora oggi, disputando, oltretutto, proprio quest’anno la sua miglior stagione di sempre, al netto di 11 vittorie in 20 incontri complessivamente giocati. Un palmarès tutto nazionale orna la bacheca del club trevigiano: 15 Scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe fregiano infatti i successi della prima squadra. La dimora rugbistica dei tifosi biancoverdi è lo Stadio comunale di Monigo, impianto inaugurato a Treviso nel 1973 e dalla capienza di circa 5000 posti, il quale però ha anche conosciuto un implemento di capienza il 24 gennaio 1998, in occasione del test-match tra Italia e Scozia, raggiungendo circa 10000 spettatori.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.