NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, IL BENETTON RUGBY

NEXT UP: IL PROSSIMO AVVERSARIO DELLE ZEBRE, IL BENETTON RUGBY

Parma, 25 Aprile 2018 – La franchigia dei trequarti della Nazionale italiana contro il club degli avanti azzurri: sabato 28 Aprile, Zebre e Benetton Rugby chiuderanno la propria avventura in Guinness PRO14 da avversari in campo. Le due squadre si affronteranno per il terzo derby ufficiale dell’edizione 2017/2018 del torneo. Calcio d’inizio del loro ultimo appuntamento celtico fissato alle 18:00 allo Stadio comunale di Monigo a Treviso.

La gara sarà trasmessa su Eurosport 2, canale 211 di Sky TV e 373 del digitale terrestre Mediaset Premium, ma sarà anche disponibile in streaming su Eurosport Player, visitando il sito www.eurosportplayer.it.

Giornata storica per le Zebre Rugby quella dello scorso 21 Aprile. Con la vittoria sugli Ospreys – la seconda di sempre contro i Gallesi -, i bianconeri hanno infatti potuto tagliare un importante traguardo sportivo. Dopo aver eguagliato il record di successi annuali in campionato celtico contro i Dragons, questo sabato Castello e compagni hanno regalato al pubblico del Lanfranchi la loro miglior stagione di sempre, raggiungendo quota 6 vittorie in una singola edizione del torneo.

Anche il Benetton Rugby si presenta all’epilogo della competizione in veste gloriosa. Sabato 14 Aprile, nella 20° giornata di Guinness PRO14, il club trevigiano è riuscito a collezionare 11, e mai raggiunti, successi stagionali in campionato celtico. Dopo essersi imposti 17 a 15 sul Leinster alla RDS Arena, i biancoverdi sono inoltre diventati la prima squadra italiana uscita vincitrice da una trasferta a Dublino.

La percentuale di vittorie negli scontri diretti sorride al Benetton, uscito vincitore nel 75 % delle sfide ufficiali contro le Zebre Rugby. 12 le occasioni in cui le due squadre si sono fronteggiate nella competizione, 3 quelle in cui a gioire sono stati i bianconeri:

  • il 4 Gennaio 2014 Zebre 14 – Benetton 12
  • il 27 Dicembre 2015 Zebre 28 – Benetton 25
  • il 3 Gennaio 2016 Benetton 8 – Zebre 18

Il cammino in Guinness PRO14 ed in EPCR Champions Cup

E’ un pessimo momento per affrontare il Benetton Rugby. La squadra allenata da coach Crowley è infatti reduce da 8 vittorie negli ultimi 10 incontri disputati. Complessivamente sono 11 i successi in PRO14 del club trevigiano, il quale attualmente occupa il quinto posto nella Conference B del torneo a quota 54 punti. Diretta pretendente dell’Ulster in un testa a testa per un quarto posto nel girone, il quale garantisce la partecipazione ai playoff per la Champions Cup 2017/2018, la squadra veneta ha visto sfumare (quasi del tutto, come fa notare la stampa) i propri sogni di qualificazione alla prestigiosa coppa europea sabato scorso. Con la sconfitta dei Glasgow Warriors a Belfast contro l’Ulster, nel recupero del 17° turno di campionato, il Benetton Rugby è stato distanziato a + 6 lunghezze di distanza in classifica: un gap eccessivamente ampio da colmare ad una giornata dall’epilogo del torneo.

Clicca qui per la classifica del Guinness PRO14 2017/2018

Precipitati nella Pool 5 della Champions Cup assieme a Scarlets, Tolone e Bath, le aspettative di promozione ai quarti nutrite dal Benetton erano relative fin dal principio. Annichiliti da Bath e Tolone (rispettivamente nella prima e nella quinta giornata) ed usciti sconfitti di misura sempre contro i Francesi e contro gli Scarlets nel secondo e nel terzo turno, il club trevigiano ha racimolato ulteriori due ko, chiudendo il proprio cammino nella fase a gironi all’ultimo posto, a quota 4 punti, tutti provenienti da bonus difensivi.

La sfida di andata

Avversario dei bianconeri in due occasioni consecutive al giro di boa del Guinness PRO14, il Benetton si è imposto sulle Zebre Rugby sia a Treviso il 23 Dicembre 2017, sia a Parma sette giorni dopo, andando a strappare il “back to back” stagionale contro i cugini nella loro tana del Lanfranchi. E’ questa l’ultima occasione in ordine di tempo in cui le due compagini italiane si sono ritrovate in campo da rivali.

In continuo testa a testa dall’inizio alla fine del match, il primo tempo si è chiuso sul 6 a 6, al termine di una personale sfida dalla piazzola tra le due aperture Carlo Canna e Marty Banks. Nella ripresa Zebre e Benetton hanno continuato a muovere e a rettificare alternativamente il parziale di gara fino al 70’, minuto in cui la meta del seconda linea biancoverde Dean Budd ha chiuso definitivamente i giochi. La trasformazione di McKinley, incamerando ulteriori 2 punti, ha congelato infine lo score di gara sul 20 a 16 al fischio finale.

I giocatori chiave

Tra i giocatori del Benetton Rugby che più hanno fatto parlare di sé in quest’edizione di Guinness PRO14 spicca il nome del centro Azzurro Alberto Sgarbi. Solido in difesa, propositivo in attacco, Sgarbi è stato autore di 13 placcaggi, 24 cariche e 5 difensori battuti nel 20° turno disputato alla RDS Arena contro il Leinster. Cifre queste che testimoniano la sua ottima annata: nelle statistiche generali del torneo e al netto delle sue 19 apparizioni stagionali, Sgarbi è ottavo per quanto concerne il computo di placcaggi effettuati (187), quinto in merito agli offload registrati (21) e figura anche nella graduatoria del maggior numero di cariche condotte (143).

Duello nel duello questo sabato allo Stadio comunale di Monigo a Treviso tra le due ali Mattia Bellini (Zebre Rugby) e Monty Ioane (Benetton). Entrambi autori di 8 mete segnate quest’anno in PRO14, i due giocatori hanno registrato cifre da record in fase offensiva, in particolare sul fronte dei difensori battuti (Bellini 41 – Ioane 36) e degli intervalli attaccati con successo (Bellini 23 – Ioane 17). Numeri che andrebbero però contestualizzati con i loro caps stagionali in PRO14: 14 per Bellini a fronte dei 10 di Ioane.

Non un squadra inappuntabile dalla piazzola, infine, il Benetton Rugby – altra analogia con la franchigia con sede a Parma. In ordine di percentuale di successo, i tre principali calciatori biancoverdi quest’anno sono stati: Tommaso Allan (29° nel torneo, 11 pali centrati in 15 tentativi, per un 73,33 % di successo), Ian McKinley (30°, 18/25, 72 %) e Marty Banks (34°, 30/43, 69,77 %).

Ultimi cinque precedenti

29/12/2017, Guinness PRO14: Zebre v Benetton Rugby, 16-20

23/12/2017, Guinness PRO14: Benetton Rugby v Zebre: 27-14

6/05/2017, Guinness PRO12: Zebre v Benetton Rugby: 3-19

23/12/2016, Guinness PRO12: Benetton Rugby v Zebre: 23-12

3/01/2016, Guinness PRO12: Benetton Rugby v Zebre: 8-18

La storia del Benetton Rugby

La genesi del rugby a Treviso risale al 1932, anno in cui nel capoluogo veneto fu fondata l’Associazione Sportiva Rugby Treviso. La squadra trevigiana entrò così a far parte del campionato italiano di Serie A, inaugurato nel 1928 e all’epoca conteso prevalentemente dall’Amatori Rugby Milano e dal Rugby Roma. L’appuntamento con il primo scudetto arriva nel 1956, a due anni dalla finale persa 6 a 3 con Rovigo in cui il Rugby Treviso sfiorò il suo primo titolo nazionale. Il vero salto di qualità per il club veneto avviene però nel 1978, quando la famiglia Benetton, fondatrice nel 1965 dell’omonima e celebre azienda d’abbigliamento, divenne sponsor ufficiale societario, acquisendone successivamente l’intera proprietà. Segue quindi un periodo florido di successi e di soddisfazioni agonistiche per il Benetton Rugby, sistematicamente qualificatosi alla finale di Serie A tra l’86 e il ’93 e sollevando il trofeo due occasioni: nella stagione 1988/1989 e in quella 1991/1992. A trascinare i biancoverdi furono icone dello sport ovale, quali i Neozelandesi futuri campioni del mondo John Kirwan e Craig Green, e i Nazionali italiani Stefano Bettarello, Gianni Zanon, Raffaele Dolfato, Stefano Annibal. Con l’avvento dell’era professionistica del rugby nel 1995 e la conseguente inaugurazione dell’Heineken Cup, il Benetton Rugby ha continuativamente partecipato alla più prestigiosa coppa europea per club, fatta eccezione per le edizioni del 2000/2001, del 2002/2003 e del 2016/2017. Nel primo decennio del nuovo millennio, la squadra trevigiana ha consolidato la sua supremazia nel campionato nazionale italiano, fino a meritarsi, nel 2010, l’ammissione assieme agli Aironi al campionato celtico – oggi Guinness PRO14 -, competizione in cui il Benetton continua a militare ancora oggi, disputando, oltretutto, proprio quest’anno la sua miglior stagione di sempre, al netto di 11 vittorie in 20 incontri complessivamente giocati. Un palmarès tutto nazionale orna la bacheca del club trevigiano: 15 Scudetti, 4 Coppe Italia e 2 Supercoppe fregiano infatti i successi della prima squadra. La dimora rugbistica dei tifosi biancoverdi è lo Stadio comunale di Monigo, impianto inaugurato a Treviso nel 1973 e dalla capienza di circa 5000 posti, il quale però ha anche conosciuto un implemento di capienza il 24 gennaio 1998, in occasione del test-match tra Italia e Scozia, raggiungendo circa 10 000 spettatori.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.