LE ZEBRE TORNANO A SORRIDERE IN GUINNESS PRO14: LE PAROLE DEL TEAM MANAGER ANDREA DE ROSSI E DELL’HEAD COACH MICHAEL BRADLEY

ANDREA DE ROSSI: “UNA VITTORIA VERA, SOFFERTA: C’È GRANDE ENTUSIASMO, IL LAVORO HA DATO I SUOI FRUTTI E SPERIAMO CHE LA PARTITA CON I DRAGONS DIA IL LA AD UNA SERIE DI PRESTAZIONI SIMILI”

MICHAEL BRADLEY: “LA PRIMA PARTITA IN CUI NON ABBIAMO CONCESSO FALLI IN UNA FRAZIONE DI GIOCO: SIAMO STATI MOLTO CONCENTRATI E DISCIPLINATI”

Parma, 1 dicembre 2019 – A distanza di quasi un anno dal loro ultimo successo in gare ufficiali (15 dicembre 2018 nel 4° turno di Challenge Cup disputato a Parma contro i Russi dell’Enisei) e a più di dodici mesi dalla loro ultima vittoria in Guinness PRO14 (datata 26 ottobre 2018 e giunto in casa contro l’Edinburgh Rugby), le Zebre tornano a sorridere allo scadere dell’80’.

Ieri pomeriggio la franchigia federale con sede a Parma ha riscosso il suo 5° trionfo con i Dragons, il primo di sempre ottenuto al Rodney Parade dopo i quattro precedenti vinti in Italia.

Era dal 31 agosto 2018 -nel 1° turno del Guinness PRO14 in scena a Port Elizabeth contro i Southern Kings- che le Zebre non guadagnavano il punto di bonus offensivo in trasferta.

La performance di Newport ha peraltro coronato la seconda vittoria giunta in terra gallese dopo il memorabile 30 a 25 inflitto di rimonta ai Cardiff Blues il 20 settembre 2013; risultato storico anche perché il primo in assoluto nella storia celtica della formazione italiana.

La squadra allenata da coach Michael Bradley ha potuto così centrare il suo nono successo lontano dai confini nazionali, muovendo un bilancio che fino a ieri contava otto vittorie estere totalizzate a partire dal 2012, di cui cinque in campionato celtico e tre in Challenge Cup.

Detentrici del 61 % del possesso e del 67 % del territorio lungo tutti gli 80’ del 7° turno del Guinness PRO14, le Zebre si mostrano attente e disciplinate fin dall’inizio della gara con i Dragons, concedendo appena tre penalità nel corso della partita, contro le sette commesse dai rivali gallesi.

Una prova corale, quella di Newport, esito del lavoro di squadra degli avanti e dei trequarti che ha portato quest’ultimi a finalizzare quattro delle cinque mete complessivamente segnate.

Clicca e leggi il resonto della partita

A margine dell’incontro, il team manager delle Zebre Andrea De Rossi e l’head coach della franchigia federale Michael Bradley hanno così commentato la prova dei giocatori in maglia bianconera.

“È stata una vittoria vera, sofferta contro una squadra che voleva ovviamente vincere in casa propria – commenta Andrea De Rossi, team manager dello Zebre Rugby Club –. Sono state forse le migliori Zebre della stagione, non tanto per il risultato ma per come è maturato. Ho detto in settimana avevamo solamente bisogno di accendere questa scintilla, ebbene secondo me questa scintilla è partita ed è partita alla grande: 39 punti inflitti ai Dragons sono un bel risultato! Speriamo che questa partita ci aiuti e dia il la ad una serie di altre prestazioni simili a quelle di stasera. C’è grande entusiasmo, il lavoro fatto in quest’ultimo periodo ha dato i suoi frutti e vediamo dove porterà”.

Le parole dell’head coach della franchigia federale con sede a Parma Michael Bradley: “La partita contro i Dragons è stata molto importante per noi: sapevamo che avevamo una grande opportunità perché i nostri avversari avevano cinque giocatori impegnati con la nazionale gallese e in più scontavano l’assenza dell’estremo infortunato Jordan Williams. Siamo stati capaci di mettere pressione alla loro linea di trequarti, in particolare nel secondo tempo, e nel loro pack di mischia soprattutto nel primo tempo. Complessivamente è stata una bella performance ed è stata la prima volta nella storia delle Zebre che abbiamo commesso zero penalità in una frazione di gioco, ovvero nel secondo tempo in cui siamo stati davvero molto attenti mentalmente ed altrettanto disciplinati. Siamo contenti della vittoria e non vediamo loro di scendere in campo per le altre partite”.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.