LE ZEBRE SOFFRONO LA FISICITA’ DEL PACK DI ULSTER. SUCCESSO NORD-IRLANDESE A BELFAST.

LE ZEBRE SOFFRONO LA FISICITA’ DEL PACK DI ULSTER. SUCCESSO NORD-IRLANDESE A BELFAST

Belfast (Irlanda Del Nord) – 23 Febbraio 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 16

Ulster vs Zebre Rugby Club 54-7 (p.t. 26-7)

Marcatori:16’ m Herring (5-0); 21’ m Herring tr Lyttle (12-0); 25’ m tecnica (12-7); 32‘ m Herring tr Lyttle (19-7); 40’ m Lyttle tr Lyttle (26-7);s.t. 6’ m tecnica (33-7); 10’ m Ludik tr Lyttle (40-7); 19’ m Baloucoune tr Lyttle (47-7); 33‘ m Nelson tr Lyttle (54-7).

Ulster:Ludik (21’ s.t. McPhillips); Baloucoune, Cave, McCloskey (5’ s.t. Hume), Lyttle, Nelson, Shanahan (12’ s.t. Stewart); Timoney (12’ s.t. Jones), Reidy, Ross, Treadwell (24’ s.t. O’Connor), O’Connor (cap) (12’ s.t. Nagle), Moore (10’ s.t. Kane), Herring (25‘ s.t. Andrew), O’Sullivan (10’ s.t. Warwick)All. McFarland

Zebre Rugby Club: Brummer (24’ s.t. Azzolini), Balekana, Bisegni, De Battista (28’ s.t. Venditti), Elliott, Canna, Renton (29’ s.t. Raffaele), Bianchi, Brown, Tauyavuca, Biagi (cap.) (21’ s.t. Mordacci), Krumov (23‘ s.t. Ceciliani), Bello (28’ Tenga), Fabiani (10’ s.t. Luus), Rimpelli (10’ s.t. Fischetti) All.Bradley

Arbitro: Mike Adamson (Scottish Rugby Union)

Assistenti: Lloyd Linton e Sam Grove-White (entrambi Scottish Rugby Union)

TMO: Ken Henley-Willis (Irish Rugby Football Union)

Calciatori: Lyttle(Ulster) 6/7; Canna (Zebre Rugby Club) /
Cartellini: al 15° giallo a Brown(Zebre Rugby Club), al 25° giallo a Ludik (Ulster), al 18° s.t. giallo a Tenga (Zebre Rugby Club)
Man of the match: Herring (Ulster)
Punti in classifica: Ulster 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura 9°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 13000 circa. Esordio assoluto nel Guinness PRO14 per il flanker del Valorugby Emilia Alessandro Mordacci, zebra numero 162 della storia celtica della franchigia di base a Parma.

Commento: Le Zebre hanno affrontato la loro seconda trasferta irlandese della stagione affrontando l’Ulster a Belfast, nell’unica sfida stagionale tra le due formazioni incluse nei due diversi gironi del Guinness PRO14. Nel fine settimana che vedrà domani a Roma l’Italia ospitare proprio l’Irlanda nel terzo turno del Guinness Sei Nazioni, entrambe le squadre si sono presentate senza alcuni nazionali in campo domani allo Stadio Olimpico: cinque da parte bianco-rossa e 7 da parte bianco-nera. Gli Ulstermen, reduci dal successo esterno sugli Ospreys, sono in caccia di un posto nei playoff, dopo aver conquistato i quarti di finale in Champions Cup. Le Zebre invece, dopo aver spaventato i campioni in carica del Leinster sabato scorso a Viadana, sono alla ricerca del primo successo in trasferta in stagione dopo sette gare dove hanno colto un solo punto.

Cronaca: sulla prima mischia introdotta da Ulster arriva il fallo contro il pack italiano. Rimessa in attacco per i nord-irlandesi che sono fermati per un’ostruzione. Renton alleggerisce al piede mettendo pressione a Ludik, l’estremo dell’Ulster é poi portato fuori dal campo da De Battista. Fabiani trova Biagi ma il lancio di gioco si chiude col tenuto fischiato a Balekana. Al 10° dopo 13 fasi l’attacco dei padroni di casa termina l’azione con un grubber che esce sulla linea dei 22. La rimessa é rubata ma risale la difesa italiana che recupera il possesso e libera al piede sulla metà campo con Renton. Il break di Ludik al 12° é fermato nella metà campo italiana, un errore di trasmissione degli Ulstermen frutta una mischia chiusa alle Zebre. Un altro multifase nord-irlandese. L’azione avanzante vede Brown sanzionato per non essere rotolato dopo il placcaggio. Rimessa nei 22 per Ulster con la maul fatta crollare da Brown che viene ammonito. In superiorità numerica il drive seguente porta in meta Herring per il primo vantaggio interno al 16°. Ancora Ulster che attacca sfruttando il pallone recuperato dopo il calcio d’invio. L’azione si sposta velocemente sull’out opposto dove é il piede la soluzione scelta da Ulster. Renton recupera ma porta fuori l’ovale. Dopo la rimessa arriva il 5° fallo contro gli ospiti e, sempre in superiorità numerica, è ancora Herring a segnare dopo la rolling maul per il 12-0 al 21° dopo la trasformazione di Lyttle. Al 25° c’è un possesso bianconero con Canna che per due volte cerca di mettere pressione alla retroguardia nord-irlandese, guadagnando metri. L’ovale é recuperato e il lancio di gioco sull’out opposto vede Ludik commettere un in avanti volontario che gli costa il giallo. L’arbitro scozzese Adamson giudica l’azione di Ludik ad interrompere una chiara meta italiana sul riciclo di Bisegni per Brummer e, dopo il TMO, concede la meta tecnica alle Zebre. Si alza il ritmo a Belfast con Baloucoune e Balekana a confrontarsi sulla velocità. Entra Tenga per Bello con Ulster che continua a non sfruttare la superiorità al largo con errori di trasmissione. Break di Brown alla mezz’ora con le Zebre che attaccano sui 22 nord-irlandesi perdendo però l’ovale in avanti. Sull’altro fronte Tenga é sanzionato in ruck con Ulster che decide per la rimessa ai 5 metri. La maul é letale e segna ancora con Herring per il 19-7 al 32°. Break di Brummer con Elliott servito sull’out sinistro. L’inglese é fermato ai 10 metri: proseguono le fasi italiane con De Battista che commette un’ostruzione su un avversario con Balekana involato in meta. La pericolosa azione é fermata. dopo la mischia l’ovale é ben giocato con le Zebre #Rugby che trovano il terzo fallo a favore giocato in rimessa. Il lancio non é controllato e il possesso perso. Sull’altro fronte un fuorigioco frutta la rimessa ai 5 metri ad Ulster che gioca tante fasi ai 5 metri fino all’altra ala. L’attacco di casa trova il varco sull’out sinistro dove l’ala Lyttle schiacchia l’ovale sul placcaggio di Balekana. Lo stesso Lyttle trasforma dalla linea di touche. Ulster va vicino a segnare ancora ma Brummer annulla in area di meta. Sulla mischia ai 5 m arriva il fischio conro il pack delle Zebre. La maul é fermata irregolarmente col giallo sventolato a Tenga. La maul seguente é fermata ma Ulster segna al largo. All’ora di gioco le Zebre che vanno vicine alla seconda meta con Brummer, anticipato su un pallone calciato in avanti dallo stesso Lyttle.

Si gioca una mischia a favore della franchigia italiana sui propri 22 ad inizio ripresa dopo il break di Cave. Arriva il fallo contro Biagi e compagni, l’8° della serata. Adamson sanziona Rimpelli sulla maul nord-irlandese. Altra rimessa degli Ulstermen con la maul che avanza prima che il fischietto scozzese conceda la meta tecnica. Attaccano le Zebre al 48° con Canna che trova un varco e serve De Battista. Dopo 10 fasi si gioca uno scambio di pedate tra i due triangoli arretrati con le Zebre che guadagnano metri ma perdono l’ovale in avanti e subiscono la pressione al piede. Ulster trova un varco in attacco con Ludik che accelera e taglia in due la difesa italiana segnando la sesta meta dei padroni di casa al 60°. I bianconeri giocano una mischia sui 22 dei padroni di casa, ma é no contest per l’indisponibilità di un pilone destro con Bello infortunato e Tenga ammonito. Entra Mordacci per Biagi, il parmigiano fa così il suo esordio con la franchigia federale. Il quarto fallo nord-irlandese da territorio alle Zebre che non producono pericoli alla difesa di casa. Sull’altro fronte al 73° dopo una rimessa in attacco la difesa italiana é sanzionata per fuorigioco. Dopo alcune fasi ben difese é Nelson a trovare il varco. Le Zebre soffrono anche nel finale la pressione dei nord-irlandesi con Luus che gioca una rimessa ai 5 metri italiani. Lungo possesso della franchigia federale ai5 metri prima che un in avanti chiuda il match di Belfast col successo dei padroni di casa.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 25 Febbraio in vista della preparazione alla prossima gara ufficiale. Sabato 2 Marzo i bianconeri ospiteranno allo Stadio Lanfranchi di Parma gli scozzesi Glasgow Warriors nel 17° turno del Guinness PRO14.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.