LE ZEBRE LOTTANO CONTRO GLI SCARLETS MA TORNANO DAL GALLES A MANI VUOTE

LE ZEBRE LOTTANO CONTRO GLI SCARLETS MA TORNANO DAL GALLES A MANI VUOTE

Llanelli (Galles) – 13 Aprile 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 20

Scarlets vs Zebre Rugby Club 42-0 (p.t. 14-0)

Marcatori:13’ m Cassiem tr Halfpenny (7-0); 36’ m Parkes tr Halfpenny (14-0); s.t. 20’ m McNicholl tr Halfpenny (21-0); 33’ m Cassiem tr Halfpenny (28-0); 36’ m Hardy tr Halfpenny (35-0); 37’ m Nicholas tr Halfpenny (42-0);

Scarlets:Halfpenny, McNicholl, Davies J. (21’ s.t. Fonotia), Parkes, Nicholas; Jones D. (13’ s.t. Patchell), Davies G. (13’ s.t. Hardy); Cassiem, Macleod, Boyde, Cummins (37’ s.t. Kennedy), Rawlins (1’ s.t. Helps), Lee (21’ s.t. Kruger), Owens (cap) (33’ s.t. Jones M.), Jones W (25’ s.t. Price) All. Pivac

Zebre Rugby Club: Padovani (25’ s.t. Elliott), Di Giulio, Bisegni, De Battista (26’ s.t. Bellini), Balekana, Azzolini, Palazzani (10‘ s.t. Renton); Giammarioli, Brown (35’ Alongi, 5’ s.t. Brown, 40’ s.t. Tauyavuca), Mbandà, Biagi (cap), Ortis (19‘ s.t. Krumov), Ciccioli (17‘ s.t. Alongi), Fabiani (25‘ s.t. Ceciliani), Rimpelli (17‘ s.t. Fischetti) All.Bradley

Arbitro: Keith Allen(Scottish Rugby Union)

Assistenti: Dan Jones (Welsh Rugby Union) e Graeme Ormiston (Scottish Rugby Union) Rugby)

TMO: Neil Patterson (Scottish Rugby Union)

Calciatori: Halfpenny (Scarlets) 6/6,
Cartellini: al 34° giallo a Ciccioli (Zebre Rugby Club), al 30° s.t. giallo a Biagi (Zebre Rugby Club)
Man of the match: McNicholl (Scarlets)
Punti in classifica: Scarlets 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo coperto. Temperatura 9°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 8356.  Esordio nel Guinness PRO14 e con le Zebre Rugby per Filippo Alongi, permit player tesserato con l’Accademia Nazionale Ivan Francescato.

Cronaca: Tenuto per l’attacco gallese così le Zebre possono giocare una rimessa sulla metà campo. Avanzano gli ospiti che chiudono con un calcio passaggio controllato con un mark dalla difesa gallese. Altro attacco per le Zebre col break di Balekana che strappa 50 metri ma l’offload di De Battista per Mbandà é in avanti. La prima mischia vede un ingaggio anticipato italiano ed un seguente tenuto contro Padovani che frutta la rimessa ben giocata. Nei 22 i gallesi però commettono un errore di trasmissione che concede la prima mischia chiusa alle Zebre con Ciccioli che crolla. Touche ai 5 metri per il XV di coach Pivac: la maul é fermata e tiene la difesa sui tanti attacchi degli avanti gallesi. L’estremo Halfpenny perde l’ovale in avanti sul placcaggio dell’ottimo Balekana. La seconda mischia nei propri 22 per le Zebre vede Palazzani introdurre ma indietreggia il pack italiano: Cassiem raccoglie l’ovale rubato in fondo alla mischia e segna la prima meta della sfida. Halfpenny trasforma. Al 15° capitan Owens non rotola via e le Zebre guadagnano terreno con Brown che avanza dopo la rimessa. Multifase italiano che fatica ad entrare nei 22 e dopo 12 fasi il grubber di Palazzani é annullato da Halfpenny. Dopo due calci dal box é Brown a catturare l’ovale con il 3° fallo gallese per un placcaggio senza possesso. Fabiani può lanciare ancora in attacco ma ancora il passaggio di Bisegni per Padovani sui 22 é in avanti. Buon possesso italiano al 72% ma il secondo fallo in mischia costa territorio al XV del Nord-Ovest che recupera l’ovale col fuorigioco di Boyde sulla maul. Il terzo passaggio in avanti dell’attacco di coach Bradley tronca un altro bel possesso in attacco per le Zebre. Il terzo fallo contro Ciccioli che crolla ancora. L’arbitro scozzese Allen al suo esordio oggi parla con capitan Biagi e minaccia il cartellino giallo. Bel lancio da touche per gli Scarlets che guadagnano un fallo per fuorigioco sui 5 metri e vanno in touche. sale la difesa italiana con Mbandà che ruba l’ovale all’attacco gallese e poi riparte avanzando 20 metri. L’azione si chiude con la buona pressione al piede di Padovani che rispedisce gli Scarlets sui prorpi 22. Molto attivo Balekana in attacco ma un pallone perso in avanti riattiva l’attacco dei padroni di casa. Si alza il ritmo al Parc Y Scalets con il 6° fallo italiano per un placcaggio alto di Brown. La terza touche gallese ai 5 metri. Al 34° Biagi e compagni recuperano il possesso grazie ad un errore di trasmissione gallese. Il 4° fallo contro Ciccioli costa il cartellino al pilone italo-argentino che lascia le Zebre in 14. Entra Alongi per Brown -permit player dell’Accademia Nazionale – al suo esordio assoluto PRO14 e con le Zebre. Dopo un re-set crolla però anche il pilone destro toscano cresciuto ne I Titali di Viareggio (LU). dopo l’ingaggio é il nazionale gallese campione del Sei Nazioni 2019 Parkes a trovare il varco in proma fase e segnare la seconda meta per gli Scarlets avanti 14-0 al 36°. In inferiorità le Zebre subiscono anche il turn-over in attacco e poi il 9° fallo con un in avanti volontario di Biagi. La rimessa sui 22 é controllata ma Balekana riesce a recuperare il possesso. Il figiano é fermato sui 22 e finisce il 1° tempo.

Ad inizio ripresa -con le Zebre sempre in 14- arriva un altro errore dell’attacco gallese e contrattacco italiano: Padovani prova il calcio passaggio per Balekana che per poco non controlla l’ovale per la meta. Scarlets attaccano alla mano dai propri 22, ma Ortis procura un turn-over che Padovani chiude con un grubber nei 22, Halfpenny libera e Fabiani potrà lanciare in attacco. Rientra Ciccioli per Brown ma perde l’ovale su una carica col break di Jonathan Davies che porta gli Scarlets nei 22 con Di Giulio che porta fuori Boyde. L’arbitro torna su un vantaggio per fuorigioco con l’attacco intercettato da Padovani che strappa 50 metri ma non riesce a segnare, fermato. I gallesi provano ad attaccare come le Zebre alla mano dai 22 ma ancora perdono il possesso per un in avanti. Il neo entrato Renton orchestra le fasi. Padovani cattura un pallone aereo e taglia la difesa gallese col tenuto fischiato a Di Giulio. Affiora nervosismo tra le squadre, placato dall’arbitro. Cambio di mediana per gli Scarlets con Mbandà che per poco non intercetta il pallone. Un altro tenuto costa territorio alle Zebre che sembrano più in palla a Llanelli al 56°. Troppa indisciplina per le Zebre: 13 fallo in ruck contro Ortis e altra difesa per la franchigia federale nei 22 con altro fallo sul punto d’incontro. Entra Krumov per Ortis per una mischia da difendere. All’ora di gioco, dopo l’ingaggio, l’ovale raggiunge McNicholl sull’ala destra che supera Renton e segna alla bandierina. Perfetta trasformazione di Halfpenny per il 21-0. Controruck delle Zebre #Rugby che attaccano ma Fonotia ruba l’ovale a Biagi placcato. Arriva il 1° fallo della ripresa contro gli Scarlets per un sostegno irregolare -il loro 5° della sfida- ma le Zebre non trovano la touche in attacco. Al 65° Padovani può attaccare la linea difensiva ma il suo passaggio al largo é completamente errato e l’ovale finisce fuori. L’estremo lascia il campo per Eliiott e De Battista per Bellini. Scarlets nei 22 alla ricerca della meta del bonus: il multifase é ai 5 metri dove arriva il 16° fallo italiano contro Biagi in ruck ed il giallo al capitano bianconero. I gallesi chiedono mischia e si accende la battaglia sulla linea chiusa. Si torna sul fallo in mischia con gli Scarlets che giocano veloci e trovano la meta del bonus con Casiem che rompe un placcaggio e segna di forza vicino al palo del Parc Y Scarlets. Hardy recupera l’ovale del calcio d’invio e s’invola in velocità riuscendo a segnare nonostante due tentativi di placcaggio. Nonostante sia chiaro dal replay che abbia schiacciato prima della linea la meta é accordata.  i gallesi recuperano ancora il calcio d’invio e servono Nichols che s’invola in meta sull’out sinistro sorprendendo la difesa italiana con Halfpenny che fa 6/6 dalla piazzola. In inferiorità numerica le Zebre rischiano di subire la settima meta, negata dal TMO per un in avanti nella metà campo dei padroni di casa. McNicholl votato Man of the Match dai commentatori inglesi di Premier Sports Tv. Le Zebre ci provano ancora a tempo scaduto ma Balekana é portato fuori dal campo del Parc Y Scarlets di Llanelli dove gli Scarlets chiudono con i 5 punti. La stagione di Guinness PRO14 lontano da Parma si chiude senza successi per i bianconeri.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma martedì 16 Aprile in vista della preparazione alla prossima gara ufficiale. Sabato 27 Aprile i bianconeri ospiteranno allo Stadio Lanfranchi di Parma il Benetton Rugby nel 21° ed ultimo turno del Guinness PRO14.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.