LE ZEBRE ESPUGNANO IL MONIGO: LA PRIMA AMICHEVOLE SORRIDE AL XV DI MICHAEL BRADLEY, AUTORE DI TRE METE CONTRO LE DUE SEGNATE DEL BENETTON

LE ZEBRE ESPUGNANO IL MONIGO: LA PRIMA AMICHEVOLE SORRIDE AL XV DI MICHAEL BRADLEY, AUTORE DI TRE METE CONTRO LE DUE SEGNATE DEL BENETTON

Treviso (Italia) – 13 settembre 2019
Gara amichevole

Benetton Rugby Vs Zebre Rugby Club  12-19 (p.t. 12-5)

MARCATORI: 9’ Elliott (0-5); 15’ Baravalle tr McKinley (7-5); 20’ Baravalle (12-5); s.t. 50’ Zilocchi tr Biondelli (12-12); 77’ Jelic tr Mantelli (12-19)

Zebre Rugby Club: Biondelli (40’ Trulla), Walker (61’ Balekana), Vaccari (61’ Venditti), Lucchin (40’ Mori), Elliott (61’ Bruno), Brummer ( Mantelli), Casilio (70’ Jelic), Giammarioli (2’ Ruggeri), Licata (61’ Apisai), Meyer (61’ Ruggeri), Krumov (40’ Ortis), Nagle (cap), Tarus (40’ Zilocchi, 60’ Bello), Manfredi (40’ Ceciliani, 68’ Manfredi, 74’ Ceciliani), Fischetti (38’ Rimpelli, 61’ Buonfiglio); All. Bradley

Benetton Rugby: Esposito, Sarto (51′ Da Re), Riera, Sgarbi (cap) (60’ McKinley, 67’ Sgarbi), Ioane, McKinley (40’ Rizzi), Trussardi (40’ Duvenage, 45’ Trussardi), Manni (80’ Cannone), Lazzaroni, Cannone (40’ Pettinelli), Herbst, Snyman (40′ Fuser), Di Stefano (40’ Alongi), Baravalle (60’ Mancini Parri), Appiah (40’ Borean); All. Crowley

Arbitro: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Massimo Brescacin (Federazione Italiana Rugby) e Andrea Spadoni (Federazione Italiana Rugby)
Calciatori: Brummer (Zebre Rugby) 0/1; McKinley (Benetton Rugby) 1/2; Biondelli (Zebre Rugby) 1/1; Mantelli (Zebre Rugby) 1/1
Cartellini: al 6’ giallo a Manni (Benetton Rugby); al 78′ giallo a Ruggeri (Zebre Rugby Club)

Note: Cielo sereno. Temperatura 26°. Terreno in ottime condizioni. Spettatori 1664

Commento: Le Zebre hanno aperto la loro stagione agonistica a Treviso, sfidando il Benetton Rugby nella prima delle due amichevoli estive in programma tra le due formazioni prima dell’avvio del Guinness PRO14. In campo con una formazione sperimentale, con tanti nuovi innesti, alcuni permit players e diversi giocatori invitati, il XV multicolor è il primo a sbloccare il tabellino di gara, trovando al 9’ la via della meta alla bandierina con l’ala James Elliott. La reazione dei leoni non si fa attendere e porta il nome di Tomas Baravalle, autore di una pesante doppietta nel giro di 5’. McKinley converte solamente il primo dei due piazzati e al 20’ il parziale dice Benetton Rugby 12, Zebre 5. Sarà questo il punteggio con cui le due squadre rientreranno negli spogliatoi, rifiatando dopo una prima frazione giocata a ritmi intensi e macchiata di qualche errore e calcio di punizione di troppo da entrambe le parti. Nella ripresa il trend spezzettato del match non cambia, ma sono le Zebre ad approfittarne, varcando l’area di meta in ben due occasioni: la prima al 50’ con un pick and go vincente del pilone Giosuè Zilocchi e la seconda al 77’ col giocatore invitato Ratko Jelic. Aggregatosi all’ultimo alla squadra di coach Bradley, il mediano di mischia dell’Accademia riceve uno splendido offload di Leonardo Mantelli e va a schiacciare regalando la meta della vittoria ai suoi che chiudono un ottimo secondo tempo, disputato costantemente nella metà campo biancoverde.

Cronaca: Avvio arrembante per i multicolor che, forti di tre falli commessi dai leoni, si portano nei 22 avversari. Alla quarta penalità commessa dai trevigiani, l’arbitro Mitrea non esita a tirar fuori il cartellino giallo. A farne le spese è il numero 8 Ludovico Manni. Le Zebre sfruttano la superiorità numerica, trovando la via della meta alla bandierina con l’ala James Elliott. Brummer non completa il gioco da 7 punti e si resta sullo 0 a 5. Il Benetton risponde rabbioso, forzando tre falli consecutivi alla difesa multicolor e trovando quindi la via della meta al 15’ con Tomas Baravalle, da una ripartenza da rimessa laterale. Il tallonatore trevigiano si ripeterà al 20’, nuovamente da touche, sfruttando il doppio fallo consecutivo commesso dal XV di Micahel Bradley. Il piede di McKinley questa volta è impreciso e si resta sul 12 a 5. Le Zebre provano a reagire dopo il primo water break della partita sfruttando l’indisciplina dei padroni di casa, ma l’in-avanti di Licata sfuma l’azione offensiva. Al 29’ è mischia per le Zebre, la terza della partita, questa volta a ridosso dei 22 avversari, al termine di un’azione avanzante dei trequarti ospiti. Il Benetton Rugby torna padrone del possesso e sfida la retroguardia multicolor in ricezione. Walker fa buona guardia e contrattacca: l’azione si chiuderà su una rimessa laterale a metà campo a favore delle Zebre. Nel finale del primo tempo gli ospiti salgono di intensità: un break di Walker e l’ennesimo fallo del Benetton regala al XV allenato da Michael Bradley una touche nei 5 metri. Le Zebre non sfruttano l’occasione e,  dopo un lungo multifase offensivo, rientrano negli spogliatoi sull’in-avanti di Lucchin da una mischia di fronte ai pali a tempo scaduto.

Il secondo tempo comincia con la consueta girandola di cambi da entrambe le parti. Ne approfittano le Zebre, padrone della metà campo offensiva nei primi 10’ della ripresa. Il pick and go del neoentrato Zilocchi è quello vincente e al 50’ il XV di coach Bradley rettifica il punteggio sul 12 a 12 grazie alla trasformazione di Biondelli. Al 55’ brivido al Monigo: Ioane segna alla bandierina, ma l’arbitro aveva ravvisato un in-avanti commesso dai leoni ed è nulla di fatto. Le Zebre ripartono da una mischia chiusa, provando a costruire per l’azione per la marcatura nei minuti centrali del secondo tempo ma la difesa dei trevigiani fa buona guardia. Partita che sale di intensità ma che vede entrambe le squadre incollate nel punteggio: dopo il secondo water break della gara, al Monigo è battaglia su ogni placcaggio. Un break di Federico Mori al 68’ accende l’azione offensiva dei suoi. Casilio calcia nella profondità, chiudendo il Benetton nei suoi 5 metri. Il lancio in touche è buono, ma Lazzaroni viene portato in area di meta. E’ mischia per le Zebre che sfumano però l’occasione con l’in-avanti di Tauyavuca dopo il lungo multifase offensivo. I multicolor tornano padroni del possesso, trovando anche la via della meta col neoentrato Jelic. Il giovane 19enne pesca l’assist in offload di Mantelli e va a schiacciare. Mantelli centra i pali e fissa il punteggio sul 19 a 12 quando mancano 3’ allo scadere. Sul finale di gara il Benetton prova a costruire l’azione della meta del pareggio da touche, ma un in-avanti offensivo decreterà lo scadere, regalando la vittoria alle Zebre.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 16 settembre, dando inizio alla preparazione della gara amichevole di ritorno contro il Benetton Rugby, in programma allo Stadio Lanfranchi di Parma venerdì 20 settembre alle 20:15.

 

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.