LE ZEBRE DURANO UN TEMPO AL MONIGO: IL BENETTON RUGBY ALLUNGA NELLA RIPRESA E SI AGGIUDICA IL 26° DERBY ITALIANO DELLO UNITED RUGBY CHAMPIONSHIP

Treviso (Italia) – 14 maggio 2022
United Rugby Championship 2021/22, Round 9

Benetton Rugby Vs Zebre Rugby Club 39-17 (p.t. 14-10)

Marcatori: 2’ m. Smith tr Smith (7-0), 17’ m. Padovani tr Smith (14-0), 19’ m. Trulla tr Canna (14-7), 35’ cp Canna (14-10); s.t. 42’ m. Smith tr Smith (21-10), 49’ cp Smith (24-10), 56’ m. Smith tr Smith (31-10), 60’ m. Trulla tr Canna (31-17), 73’ cp Smith (34-17), 79’ m. Bellini (39-17)

Benetton Rugby: Smith, Padovani, Brex, Menoncello (51’ Drago), Bellini, Albornoz (65’ Marin), Garbisi (51’ Duvenage), Cannone (62’ Halafihi), Lamaro (Cap), Zuliani (59’ Pettinelli), Ruzza, Lazzaroni, Ferrari (46’ Tetza), Nicotera (46’ Faiva), Gallo (51’ Nemer); All. Bortolami

Zebre Rugby Club: Laloifi (55’ Biondelli), Trulla (67’ Smith Jr), Cronjé, Lucchin, Gesi, Canna, Fusco (54’ Casilio), Tuivaiti, Bianchi (55’ Vintcent), Andreani, Zambonin, Sisi (Cap) (54’ Venditti), Neculai (47’ Bello), Bigi (62’ Ribaldi), Fischetti (66’ Buonfiglio); All. Roselli

Arbitro: Gianluca Gnecchi (Federazione Italiana Rugby)
Assistenti: Filippo Russo (Federazione Italiana Rugby) e Rosella Franco (Federazione Italiana Rugby)
TMO: Matteo Liperini (Federazione Italiana Rugby)

Calciatori: Rhino Smith (Benetton Rugby) 6/7; Carlo Canna (Zebre Rugby Club) 3/3; Leonardo Marin (Benetton Rugby) 0/1
Cartellini: 50’ cartellino giallo a Mattia Bellini (Benetton Rugby)
Player of the match: Rhino Smith (Benetton Rugby)
Punti in classifica: Benetton Rugby 5, Zebre Rugby Club 0

Note: Cielo parzialmente coperto. Temperatura 25°. Terreno in ottime condizioni.

Cronaca: Il Benetton Rugby passa 39-17 allo Stadio comunale di Monigo, aggiudicandosi il 26° derby in gara ufficiale con le Zebre, sfida valevole per il recupero del 9° turno dello United Rugby Championship.

I Leoni fanno valere la propria fisicità e archiviano la pratica nella ripresa, dopo aver chiuso il primo tempo su un equilibrato 14-10.

I biancoverdi partono forti e impongono un netto dominio territoriale nei primi 20’ quando segnano ben due mete con Smith, bravo a infilarsi nel corridoio vincente nella prima azione del match, e Padovani, sempre in prima fase questa volta da touche al 17’.

I padroni di casa, che al 15’ sbagliano un piazzato con Smith, avevano superato la linea di meta anche al 10’ con Ruzza, ma il TMO non aveva convalidato la marcatura per via di un in-avanti del seconda linea al momento del grounding.

Le Zebre costruiscono la loro prima azione offensiva al 10’, quando perdono però l’ovale a largo con Gesi. Sisi e compagni rimangono comunque in partita e vanno a segno nella loro prima entrata nei 22. Il pallone arriva a Canna che attacca la linea e serve l’assist per Trulla.

Lo stesso Canna è autore del secondo tentativo di meta dei suoi che verso il 30’ tornano a giocare in zona rossa dove impensieriscono nuovamente i rivali da touche. Il n° 10 beneventano commette però in-avanti al momento del grounding ed è nulla di fatto.

L’occasione per rifarsi si presenta al 35’: i biancoverdi commettono il loro quinto fallo e il regista della Nazionale accorcia le distanze dalla piazzola, portando i suoi sul 14-10.

La ripresa comincia proprio come nel primo tempo, con la meta del solito Smith che punisce l’incomprensione di Gesi e Laloifi nel raccogliere il rimbalzo dell’ovale nelle retrovie difensive.

Lo stesso n° 15 biancoverde incamera ulteriori 3 punti dalla piazzola al 49’, punendo il secondo fallo del XV di coach Roselli in questo avvio di secondo tempo.

Al 50’ le Zebre si trovano nella condizione di momentanea superiorità numerica per un cartellino giallo contro l’ex Mattia Bellini, punito per un intercetto irregolare. Nonostante l’uomo in più, ospiti subiscono la marcatura dell’elettrico estremo Rhino Smith, autore di una tripletta e di ben 29 punti personali che gli valgono la nomina di player of the match.

Il XV di coach Roselli mostra una timida reazione al 60’, segnando la seconda meta nel derby, giunta ancora una volta da una bella combinazione di Canna e Trulla dopo una touche in attacco.

I Leoni gestiscono bene il finale di gara, premiati anche dal miglior contributo della panchina. Le Zebre di contro al 68’ sono costrette a giocare in inferiorità numerica visto l’esaurimento di cambi per sostituire l’infortunato Erich Cronjé.

Sale la stanchezza, ma a beneficio di Lamaro e compagni che si mostrano cinici ed incamerano ulteriori 10 punti tra il 73’ e il 79’, frutto del piazzato di Smith e della meta allo scadere di Bellini.

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma lunedì 16 maggio aprendo la settimana di allenamenti in vista del 18° ed ultimo turno di United Rugby Championship, in programma sabato 21 maggio allo Sportsground di Galway contro gli Irlandesi del Connacht.

Nessun commento finora.

Inserisci un commento

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

    Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
    Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

    Top

    Privacy Preference Center

    STATISTICHE

    _ga,_gid,_gat

    I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

    GDPR

    gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

    GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

    MARKETING

    NID,r/collect

    Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.