LE ZEBRE CEDONO AGLI SCOZZESI GLASGOW WARRIORS ALLO STADIO LANFRANCHI

LE ZEBRE CEDONO AGLI SCOZZESI GLASGOW WARRIORS ALLO STADIO LANFRANCHI

Parma (Italia) – 2 Marzo 2019
Guinness PRO14 2018/2019, Round 17

Zebre Rugby Club Vs Glasgow Warriors 10-42 (p.t. 3-35)

Marcatori:5’ cp Canna (3-0); 10’ m Fagerson M. tr Hastings (3-7); 16’ m Fusaro tr Hastings (3-14); 21’ m  m McDowall tr Hastings (3-21); 26’ m Jackson tr Hastings (3-28); 30’ m Fagerson M. tr Hastings (3-35);  s.t.4’ m Cummings tr Hastings (3-42); 12’ m Castello tr Brummer (10-42);

Zebre Rugby Club: Brummer, Di Giulio, Bisegni, Castello (13‘ s.t. Boni), Elliott, Canna, Renton (15‘ s.t. Palazzani); Giammarioli, Tuivaiti (13’ s.t. Tauyavuca), Brown, Sisi, Ortis (13’ s.t. Bianchi), Tenga (35‘ s.t. Nocera); Fabiani (13’ s.t. Ceciliani, al 21’ s.t. Fabiani), Rimpelli (13’ s.t. Fischetti) (Non entrato: Balekana) All.Bradley

Glasgow Warriors: Jackson R., Nairn, Steyn, McDowall (al 30’ s.t. Hughes), Hughes (23’ s.t. Kelly), Hastings (23’ s.t. Thomson), Frisby (15’ s.t. Matawalu); Fagerson M., Fusaro (cap) (10’ s.t. Ashe), Harley (15’ s.t. Flockhart), Cummings, Swinson, Fagerson Z. (15’ s.t. Rae), Turner (1‘ s.t. Stewart), Kebble (10‘ s.t. Allan). All.Rennie

Arbitro: Andrew Brace (Irish Rugby Football Union)

Assistenti: Johnny Erskine (Irish Rugby Football Union) e Luca Trentin (Federazione Italiana Rugby)

TMO: Stefano Roscini (Federazione Italiana Rugby)
Calciatori:Canna (Zebre Rugby Club) 1/1;  Brummer (Zebre Rugby Club) 1/1, Hastings (Glasgow Warriors) 5/5
Cartellini:al 2° s.t. giallo a Canna (Zebre Rugby Club), al 26° s.t. giallo e poi rosso a Canna (Zebre Rugby Club)
Man of the match: Matt Fagerson (Glasgow Warriors)

Punti in classifica: Zebre Rugby Club 0, Glasgow Warriors 5

Note: Cielo sereno. Temperatura 13°. Campo in buone condizioni. Spettatori 2500. Esordio assoluto con le Zebre Rugby e nel Guinness PRO il pilone destro di Carpi (MO) Matteo Nocera.

Commento: Ultima gara stagionale del Guinness PRO14 dentro la finestra del Sei Nazioni 2019 per le Zebre che hanno ospitato al Lanfranchi gli scozzesi Glasgow Warriors, seconda forza del girone A –lo stesso dei bianconeri- e semifinalisti della scorsa edizione. Entrambe le squadre forniscono diversi atleti alle rispettive nazionali, con le Zebre a poter schierare questa sera sette dei 10 Azzurri da domani nel ritiro romano, tra cui capitan Castello, Palazzani e Sisi assenti in maglia bianconera dall’ultimo turno della EPCR Challenge Cup del 19 Gennaio scorso. Sono invece solo tre i nazionali scozzesi liberati da coach Townsend: l’apertura Hastings ed i piloni Fagerson ed Allan. E’ la terza ed ultima sfida stagionale tra la franchgia federale e quelle scozzesi, con le Zebre capaci di battere col bonus Edimburgo al Lanfranchi a fine Ottobre, ultima vittoria stagionale nel torneo celtico.

Cronaca:Dopo un lungo attacco arriva il turnover per le Zebre che trovano poi il fallo in ruck che porta alla prima rimessa in attacco al 3°. Il secondo fallo dei saltatori scozzesi da a Canna la possibilità di sbloccare il parziale col piazzato dai 22. Risponde Glasgow nei 22 italiani al 6°, lo sforzo frutta una mischia ai 5 metri ed un fallo sull’ingaggio. Dopo la seconda mischia chiusa i Warriors muovono l’ovale ma la meta non è data dal TMO. Si torna sul vantaggio con gli ospiti che vanno in meta col numero 8 Fagerson che si stacca dal pack e segna al 10°. Bella risposta delle Zebre con un lancio di gioco perfetto da mischia a centro campo: Elliott riceve l’ovale sull’out opposto ma è fermato appena dentro i 22. Dopo un altro possesso italiano è bravo Fusaro a raccogliere un pallone uscito da una ruck a centrocampo, involandosi da solo verso la meta al 17°. Al 20° un fallo fischiato a Tuivaiti per un sostegno irregolare ad un compagno placcato porta i Warriors alla rimessa ai 5 metri. L’azione porta in meta McDowall che segna trovando un varco nella difesa italiana. Gli highlanders vanno vicino alla meta del bonus al 25° con un’azione avanzante chiusa con l’errore di Hughes che ricicla per Renton nei 22.  Il mediano delle Zebre ricalcia con Glasgow che va in meta sfruttando il piede di Hastings a trovare Jackson oltre la linea della difesa di casa per il 3-28. Scozzesi padroni del campo, in meta ancora al 30° con Matt Fagerson abile a sostenere Kebble dopo un break sui 30 metri. Il XV di Bradley si ripropone nei 22 avversari al 33° sfruttando il 4° fallo ospite ma dopo quasi due minuti arriva il turn-over scozzese. Il primo fallo a favore del pack italiano porta alla rimessa ai 5 metri al 39° ma sul contatto l’ovale è perso.

Ad inizio ripresa un in avanti volontario di Canna costa il giallo al numero 10 italiano: dopo la touche ai 5 metri arriva la meta di maul per Glasgow. Castello suona la carica per le Zebre con due belle cariche, fermate però dall’attenta difesa ospite. Dopo un paio di falli sul punto d’incontro è il capitano bianconero a segnare la prima meta italiana con una veloce carica in seconda fase, trasformata da Brummer per il 10-42 al 52°. Crescono le Zebre anche grazie alle forze fresche dalla panchina; i bianconeri si trovano costantemente col possesso nella metà campo ospite intorno all’ora di gioco. Avanza la linea d’attacco del XV del Nord-Ovest col pallone giocato da Palazzani e Canna ma è brava la difesa di Glasgow a portare fuori dal campo un avversario col possesso. Al 26° l’arbitro irlandese Brace, dopo aver consultato il TMO, sventola un cartellino rosso a Canna reo di un fallo di reazione dopo essere stato placcato a metà campo. In inferiorità numerica le Zebre subiscono la pressione al piede degli scozzesi. Fabiani costringe un avversario ad un tenuto e prova a dare vigore ai suoi giocando veloce il fallo. La crescente indisciplina ospite da al tallonatore Azzurro la possibilità di giocare una touche sui 22 al 72° che porta ad un mischia, vinta dalle Zebre. Dopo diverse fasi l’ovale torna nella mani ospiti col turn-over suoi 5 metri. I giovani piloni permit players Fischetti e Nocera mettono pressione al pack scozzese con Matawalu costretto all’errore nella trasmissione. Nell’ultima azione i Warriors contrattaccano e vanno vicino a segnare ma l’ovale è tenuto alto dalle Zebre in area di meta. L’ultima mischia è ben difesa e la gara si chiude sul 10-42.

La conferenza stampa post Zebre vs Glasgow 10-42 al Lanfranchi

Pubblicato da Zebre Rugby su Sabato 2 marzo 2019

Le Zebre si ritroveranno alla Cittadella del Rugby di Parma martedì 5 Marzo 2019 in preparazione alla prossima sfida ufficiale. Dopo due weekend di pausa per l’ultima parte del Sei Nazioni 2019, i bianconeri torneranno in campo sabato 23 Marzo alle ore 20.45 italiane al Thomond Park di Limerick contro gli irlandesi del Munster nel 18° turno del Guinness PRO14.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.