LE ZEBRE APRONO LA STAGIONE SCONFITTE A GRENOBLE 31-7 IN AMICHEVOLE

LE ZEBRE APRONO LA STAGIONE SCONFITTE A GRENOBLE 31-7 IN AMICHEVOLE

Grenoble (Francia), Stade Lesdiguières– 17 Agosto 2018
Amichevole

FC Grenoble Rugby vs Zebre Rugby Club 31-7 (p.t. 12-0)

Marcatori: 11’ m Rhule (5-0); 30’ m Kilioni tr Porteau (12-0); s.t.3’ m Uys tr Pourteau (19-0); 28’ m Nkinsi (24-0); 32’ m Padovani tr Azzolini (24-7); 37’ m tecnica (31-7);

FC Grenoble Rugby: Visinia, Rhule, Uberti, Tupuola, Kilioni, Pourteau, Nanette, Tuifu’a, Setephano, Uys, Capelli, Fifita, Gigashvili, Casey, Van Rensburg (Entrati a gara in corso: Lazar, Jacquot, Tadjer, Kubriashvili, Oz, Nkinsi, Baradel, Martel, Tuinukuafe, Valencot, Gelin, Taufa, Dussartre, Jacquelain, Guillemin) All.Glas

Zebre Rugby Club: Padovani (39’ s.t. Boni), D’Onofrio, De Battista (1’ s.t. Guillomot), Boni (32’ s.t. De Battista), Venditti, Brummer (20’ s.t. Azzolini), Palazzani (cap) (31’ Raffaele, 1’ s.t. Palazzani, 20’ s.t. Raffaele); Sisi, Licata, Tuivaiti (4’ s.t. Tenga), Tauyavuca (1’ s.t. Ortis, 20’ s.t. Tauyavuca), Krumov (37’ s.t. Bello), Bello (1’ s.t. Zilocchi), Luus (21’ Ceciliani), Ah-Nau (1’ s.t. Rimpelli, 28’ s.t. Fischetti) (Non entrato: Bellini)All.Bradley

Arbitro:Maxime Chalon (Federation Française Rugby)
Assistenti:Fabrice Hand e Jeremy Paris (entrambi Federation Française Rugby)

Cartellini: al 19° giallo a Tupuola (Fc Grenoble), al 27° s.t. giallo a Licata (Zebre Rugby Club), al 32° s.t. giallo a Oz (Fc Grenoble)
Calciatori: Pourteau (FC Grenoble Rugby) 2/4, Jacquelain (FC Grenoble Rugby) 0/1, Azzolini (Zebre Rugby Club) 1/1

Note: cielo parzialmente nuvoloso, serata ventosa. Temperatura 22°. Terreno in buone condizioni. Spettatori: 3500 circa

Commento: Le Zebre hanno aperto la loro stagione in amichevole a Grenoble contro la formazione francese del massimo campionato transalpino Top14 al via il prossimo fine settimana. I bianconeri in formazione sperimentale con molti dei nuovi innesti dell’ultima campagna di rafforzamento ed alcuni permit players non hanno sfruttata l’ampia indisciplina dei padroni di casa nel primo tempo chiuso sul 12-0 per Grenoble. Nella ripresa tanti i cambi da parte di entrambi gli staff tecnici con la gara che è ha visto i rossoblù allungare grazie ad altre due segnature frutto di maul avanzanti nonostante diverse azioni pericolose dei bianconeri. Il XV di coach Bradley riesce a sbloccare il proprio tabellino a 8 minuti dal termine con la meritata meta di Padovani innescato da un chip di Azzolini. Nel finale è il pacchetto di mischia francese a diventare protagonista portando una meta tecnica per il tabellino dei transalpini. Finale 31-7 a Grenoble con le Zebre Rugby che torneranno in campo venerdì prossimo a Treviso nell’ultima amichevole prima dell’esordio nel Guinness PRO14 previsto per il 31 Agosto al Lanfranchi.

 

Rivedi la gara grazie alla produzione di www.therugbychannel.it 

                         

Cronaca: nonostante il forte vento contro,partono in avanti le Zebre a Grenoble ma senza sfruttare due falli in attacco nei primi 10 minuti che portano a due rimesse non controllate. Al 10° dopo un fallo bianconero è Grenoble ad entrare nei 22 con la maul innescata da una touche; dopo alcune fasi è Rhule a trovare il varco all’ala opposta. Le Zebre rispondono con un lungo possesso che termina con un altro fallo dei francesi sui 25 metri: la rimessa è catturata da Sisi con la mediana zebrata che imposta un altro multifase. L’azione si chiude con il fallo di Tupuola che viene sanzionato col cartellino giallo dall’arbitro francese. Dopo la maul italiana il possesso è perso sotto i pali col pallone scoppiato in avanti ad un giocatore delle Zebre. Attaccano ancora le Zebre con la carica di Palazzani al 24° a giocare veloce l’ennesima penalità contro Grenoble; anche questa volta l’azione sfuma con la difesa francese cha sporca la trasmissione al largo destro dentro i 22. Il possesso continua a sorridere alle Zebre in superiorità numerica: un vantaggio è giocato con un calcio-passaggio da Brummer con D’Onofrio che per poco non riesce a servire Licata per la meta. Si riparte così da un’altra rimessa nei 22 nelle mani del neo entrato Ceciliani: dopo un lungo multifase il possesso è perso per un errore di trasmissione ai 5 metri. Il pallone è aperto velocemente dai francesi al largo destro dove è Kilioni a trovare il varco superando in velocità Tauyavuca e Boni involandosi alla bandierina per la seconda meta dei padroni di casa, trasformata da Pouteau. Dopo un fallo a favore in mischia Grenoble attacca coi propri avanti con la maul fermata da Sisi e compagni. Il possesso prosegue sull’altro fronte dove le Zebre recuperano l’ovale e contrattaccano alla mano dai propri 22 prima della liberazione di Brummer. Al 38° Grenoble gioca un buon pallone nella metà campo italiana non sfruttando la superiorità al largo con un errore di trasmissione.

La ripresa vede Grenoble iniziare in attacco a sfruttare una penalità in touche: dopo la rimessa è la maul ad avanzare e varcare la linea di meta con Uys. Le Zebre provano a rispondere con un fallo calciato perfettamente in rimessa sui 22 metri: avanzano Palazzani e compagni che per poco non trovano la meta all’ala sinistra col calcio passaggio su Venditti. Al 53° le Zebre sono ancora in attacco con un altro lungo possesso chiuso con la pressione al piede messa da Palazzani. Poco dopo il direttore di gara sanziona i padroni di casa in mischia chiusa concedendo alle Zebre di tornare a muovere l’ovale nella metà campo francese. La carica di Ceciliani porta il vantaggio dentro i 22 ma è ottima la difesa di coach Glas che concede però un fallo. Dopo la rimessa i bianconeri sono a pochi metri dalla meta con diversi raccogli e vai ma l’azione si chiude con l’ennesimo fallo francese. La rimessa seguente però è sporcata dai saltatori del Grenoble: Licata si stacca dalla mischia ai 5 metri e avanza ma è fermato ancora a pochissimo dalla segnatura. Al 67° Grenoble torna a farsi vedere in attacco sfruttando un fallo in ruck contro Tauyavuca: è ancora la maul la scelta offensiva dei francesi fermati irregolarmente. Il fallo costa il giallo a Licata e la quarta meta per i rossoblù grazie al drive avanzante. Dopo l’ingresso del permit player Fischetti la franchigia federale si affaccia in avanti con un’altra lunga azione scaturita dalla rimessa nei 22; l’azione vede un intelligente chip di Azzolini che trova Padovani per la prima meta stagionale delle Zebre. Lo stesso pesarese trasforma la meta per il 24-7 parziale. Il parziale cambia ancora ma questa volta sull’altro fronte con l’arbitro Chalon che concede la meta tecnica al Grenoble dopo alcuni pick & go sulla linea di meta al largo destro. L’ultima azione è per le Zebre che calciano in touche una penalità ma non riescono a creare problemi alla difesa francese.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.