“L’ASPETTO PIÙ BELLO DEL RUGBY È QUELLO GIOCATO: MI FA PIACERE CHE I TIFOSI ANCORA MI STIMINO”

IL N. 1 DEL XV DELLE ZEBRE 2012-20 – SALAVTORE PERUGINI

Parma, 18 marzo 2020 – Comincia via via a prendere forma il XV ideale delle Zebre del 2012-2020. Ad eleggere i giocatori titolari di questa super squadra è il pubblico stesso, grazie ad un apposito sondaggio lanciato sui tre canali social delle Zebre Facebook, Twitter e Instagram.

Ieri pomeriggio si sono chiuse le votazioni per il ruolo di pilone sinistro. Dopo aver superato la concorrenza di Andrea De Marchi in semifinale ed aver avuto la meglio anche sul senatore Andrea Lovotti, Totò Perugini si aggiudica la maglia n° 1 nel “XV legend”, la formazione ideale delle Zebre dall’inizio della loro storia celtica ad oggi.

Cresciuto rugbisticamente a L’Aquila, Perugini esordì in Nazionale nel 2000 sotto il ct Johnstone, quasi in contemporanea col debutto degli Azzurri nel Sei Nazioni. Nel 2002 arriva il suo passaggio al Rugby Calvisano, club che lo vedrà prendere parte nel 2003 alla Coppa del Mondo in Australia (questa volta sotto la gestione di Kirwan), vincere la Coppa Italia nel 2004 e laurearsi campione d’Italia nel 2005.

Dopo essersi trasferito in Francia nel 2006 ed aver vestito i colori del Tolosa prima e del Bayonne poi, l’83 volte Azzurro rientra in Italia nel 2010 ed approda nelle file degli Aironi, la franchigia italiana con sede a Viadana istituita su volontà della Federazione Italiana Rugby per prendere parte assieme al Benetton Rugby al campionato celtico e alle coppe europee.

L’esperienza degli Aironi si concluse al termine della stagione 2011/12, ma la carriera del pilone campano proseguì con le neonate Zebre. Dopo due stagioni in bianconero condite di 38 presenze, Perugini lascerà Parma, congedandosi definitivamente dal rugby nell’aprile del 2015, scendendo in campo per un ultimo incontro con la maglia de L’Aquila nella gara del 9 maggio contro il Petrarca.

Punto fisso della prima linea italiana negli anni compresi tra il 2000 e il 2012, il n° 1 beneventano ha partecipato a tre edizioni del Mondiale (2003, 2007 e 2011) e vanta tre convocazioni col prestigioso club a inviti dei Barbarians (nel 2009 contro gli All Blacks, nel 2010 contro il Sudafrica e nel 2011 contro l’Inghilterra, vincendo in quest’ultima occasione il titolo di “Man of the Match”).

Hai lasciato il rugby cinque anni fa ma sei nel cuore di tutti i tifosi: “Mi fa molto piacere, ringrazio tutti! L’aspetto più bello del rugby è quello giocato: quando si smette, si chiude una parentesi che non torna più, ma i tifosi ancora mi stimino e questo è un segnale che fa molto piacere ora che ho smesso”.

Cosa ricordi dei tuoi anni a Parma? “Noi siamo stati i pionieri.. non eravamo pronti alla Celtic League essendo partiti in corsa nell’estate 2012 ma è stata una bellissima esperienza, fatta di spirito di squadra, del piacere dello stare insieme per fare il meglio possibile anche nella difficoltà. E’ stato un periodo formativo per il bene del futuro della franchigia”.

Il compagno che vorresti sempre avere al tuo fianco? “Con Fabio Ongaro ho stretto un legame forte sia in campo che nella vita, come amici e pure nella nostra vita professionale. Abbiamo avuto la fortuna di vivere una generazione di rugby fatta di legami forti con amici a cui sono tutt’ora molto legato”.

Cosa stai facendo ora? “Mi occupo di ristorazione e di un ufficio di consulenza amministrativa e logistica nella mia città natale, Santa Maria Capua Vetere in provincia di Benevento”.

Come vedi il futuro delle Zebre? “Credo che negli ultimi due anni ci sia stato un netto miglioramento dopo anni difficili in un torneo difficile. Adesso dobbiamo solo aspettare un periodo di assestamento tecnico ed organizzativo, Zebre e Benetton stanno crescendo nonostante sia un momento difficile; speriamo che possano migliorare con alcuni investimenti futuri”.

Un saluto ai tifosi delle Zebre: “Mi ha fatto molto piacere ricevere questo attestato da loro. A tutti dico: rispettiamo le direttive del governo per far passare presto questo momento e magari rivedersi presto a Parma!”.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.