IL PILONE DELLE ZEBRE RUGBY EDUARDO BELLO GUARDA ALLA DOPPIA SFIDA CONTRO IL BENETTON RUGBY

Il pilone argentino Eduardo Miguel Bello, meglio noto come Lolo, è entrato a far parte delle Zebre Rugby nell’agosto del 2017 e sarà legato alla franchigia federale per almeno altre due stagioni. Da Parma ha parlato con il corrispondente di El Diario Gustavo Ferradans di queste prime settimane di allenamento e della situazione attuale nella Penisola.

Hanno riprogrammato il Guinness PRO14 con due derby -in programma il 21 ed il 30 agosto contro il Benetton Rugby- per dare una conclusione al torneo che a marzo ha dovuto fermarsi per via del diffondersi della pandemia. La stessa formula è stata scelta per le squadre irlandesi, gallesi e scozzese: tutti giocheranno due partite prima dell’inizio delle fasi finali della competizione, al via dalla prima settimana di settembre fino alla metà del mese. E’ stata anche individuata nel 3 ottobre la data d’inizio della stagione 2020/21, anche se manca ancora l’ufficialità”, fa sapere Lolo.

Nato a Cordoba il 27 novembre 1995, il giovane n° 3 è cresciuto nelle giovanili del club di San Martin di Villa Maria e tra il 2015 ed il 2017 ha militato per l’Atletico Rosario, vincendo anche il campionato nazionale argentino prima di volare in Italia.

Oltre a giocare con i Pumitas, la selezione U20 della Nazionale Argentina con cui ha preso nel 2015 al Mondiale di categoria in Italia, Lolo ha indossato anche la maglia dell’Argentina XV, vincendo il Campionato Americano nel 2016 e classificandosi al secondo posto nel 2017.

Proprio in quell’anno, Eduardo Bello firma il suo passaggio alle Zebre Rugby, la franchigia federale con sede a Parma che dal 2012 partecipa ai due tornei internazionali di Guinness PRO14 e di Challenge Cup.

“In Italia abbiamo dovuto rispettare due mesi di rigorosa quarantena, dopodiché abbiamo ripreso ad allenarci a fine maggio – dichiara il Villamariense –. Ci siamo allenati nel rispetto di un protocollo di sicurezza sanitaria per otto settimane di fila, dopodiché abbiamo avuto una settimana di riposo in cui io e la mia ragazza siamo andati al mare per qualche giorno, e da lunedì scorso siamo tornati a lavoro alla Cittadella del Rugby di Parma con l’obiettivo di prepararci al meglio ai due derby di agosto”.

“In Italia il calcio è stato il primo a riprendere, anche se le partite sono ancora senza pubblico. In questo periodo fa molto caldo e le alte temperature sicuramente ostacolano la diffusione del virus. Ci sono ancora dei casi, ma fortunatamente la situazione sanitaria è molto più rosea rispetto a qualche mese fa – conclude Eduardo Bello, che ha aggiunto – Ho ancora due anni di contratto con le Zebre Rugby e sarò legato alla squadra fino alla fine della stagione 2021/22”.

Intervista di Gustavo Ferradans pubblicata su El Diario lunedì 27 luglio 2020

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.