IL FLANKER AGRIGENTINO GIOVANNI LICATA CI SVELA LE BELLEZZE DI CATANIA, BASE DEL PARTNER DELLE ZEBRE RYANAIR

Dopo aver scoperto le particolarità della verde Irlanda ed aver seguito capitan Castello nella sua Genova, Zebre e Ryanair fanno tappa a Catania.

La città siciliana è indubbiamente una delle mete turistiche più amate dell’isola in virtù delle sue numerose attrattive che riempiono l’agenda dei visitatori sia d’estate che d’inverno.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: KavalenkavaVolha

 

Inserita insieme ad altre sette località del Val di Noto nella lista dell’UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell’Umanità, Catania vanta una ricca tradizione storica, artistica e architettonica, oltre che gastronomica.

A Catania – base aeroportuale del partner delle Zebre Rugby Ryanair – è inoltre cominciata l’esperienza ovale di Giovanni Licata, flanker del club multicolor e della Nazionale

Abbiamo quindi chiesto al 23enne agrigentino quali fossero le bellezze più autentiche e i posti assolutamente da visitare di questo splendido gioiello barocco del Mezzogiorno.

zebre ryanair catania
Fotosportit/FIR

WHERE TO RUGBY

Nonostante il rugby sia principalmente diffuso e praticato al nord Italia, in città ci sono diverse società ovali. Catania d’altronde è la città dove è nato e cresciuto il “Barone” Andrea Lo Cicero che, tra il 2000 ed il 2011 ha raccolto 103 presenze ufficiali con la maglia della Nazionale.

Dopo una prima esperienza al Miraglia Rugby, il club dove ho messo i primi passi è stato il CUS Catania che disputa le sue gare interne al Centro Universitario Sportivo nella zona nord della città. La formazione cussina è la più antica della città, in attività dal 1947.

Nel quartiere Librino, al campo San Teodoro Liberato, sono invece attivi i “Briganti Rugby”, un’associazione Onlus impegnata in progetti di coesione e inclusione sociale che offre anche un servizio di doposcuola.

La seconda società di rugby più antica in città è l’Amatori Catania. E’ nata nel 1963, vanta un lungo passato nel massimo campionato italiano e ha anche partecipato a ben due edizioni della coppa europea Challenge Cup. Il suo stadio è il “Santa Maria Goretti”, impianto di circa 6000 posti che negli anni Settanta e Novanta ha ospitato alcuni incontri internazionali della Nazionale Italiana.

Non lontano da Catania, nel comune di San Gregorio, sorgeva invece il San Gregorio Rugby, club fondato nel 1990 che ha anche militato nel massimo campionato italiano, ma che si è sciolto nel 2013.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: siculodoc

WHERE TO EAT

Quando giocavo a Catania, uno dei miei locali preferiti era il bar Mythos di Aci Castello, famoso per le sue granite con mandorle e pistacchi e per i suoi fantasiosi arancini con i piselli e alla norma.

Se invece siete in cerca di un posto dove mangiare pesce fresco, il mio consiglio è quello di spostarsi ad Aci Trezza; qui ogni ristorante è una garanzia e offre dei prodotti squisiti a chilometro zero!

zebre ryanair catania
iStock – Credits: bdsklo

WHERE TO RUN

Quando andavo a scuola, mi capitava spesso di andare a correre sul lungomare di Ognina. A differenza della parte meridionale della città, che invece ospita tantissime spiagge sabbiose, questo tratto di Catania è prevalentemente roccioso. Sorge a nord-est e si sviluppa per circa 2,5 km lungo viale Ruggero di Lauria. Qui la costa è frastagliata, ma offre degli scorci fantastici da cui poter ammirare il mare aperto in tutta la sua bellezza!

zebre ryanair catania
iStock – Credits: Memitina

WHERE TO DRINK

Il cuore della movida catanese pulsa nel centro storico, in quella splendida cornice di edifici barocchi che racchiude Piazza Duomo, Piazza Università e Piazza Teatro Massimo. In questa zona ci sono tantissimi locali frequentati dai giovani che, un po’ come avviene in Spagna, conoscono il boom di clienti dopo le 21:00 e rimangono aperti fino a tarda notte, soprattutto d’estate.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: Marzia Giacobbe

WHERE TO KISS

Il lungomare di Catania è veramente bello e offre tanti punti dove potersi incontrare per un primo appuntamento. Se mai vi capitasse di spostarvi leggermente fuori città, il mio consiglio è però quello di raggiungere la zona compresa tra Aci Castello e Aci Trezza, poco più a nord di Catania. Sono due antichi borghi marinari dove il tempo sembra non essere mai passato! Raggiungete una delle baie poco prima dell’alba: trovandoci nella costa orientale potrete infatti ammirare il sole sorgere direttamente dal mare e respirare l’aria immortalata nei secoli da Giovanni Verga nei Malavoglia.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: Lady-Photo

WHERE TO GO

Il cuore di Catania è certamente Piazza Duomo, famosa per la sfarzosità della cattedrale barocca di Sant’Agata e per l’imponente Fontana dell’Elefante (“o liotru”), uno dei simboli della città.

Proseguendo per via Cardinale Dusmet e costeggiando il Giardino Pacini si arriva alla “Piscarìa”, lo storico mercato ittico di Catania dove, tra profumi, colori e voci, possiamo perderci alla scoperta dei prodotti locali.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: javarman3

Incastonati tra via Teatro Greco e via Vittorio Emanuele II sorgono il Teatro e l’Odeon romano, risalenti al II secolo d.C.

Di epoca tardo-barocca è invece il Monastero dei Benedettini, oggi sede del Dipartimento di Scienze Umanistiche e dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Una visita alle sale e al giardino di questa imponente struttura è d’obbligo!

Dalla Chiesa di San Nicolò la Rena alla Chiesa di San Giuliano fino a quella di San Francesco Borgia, Catania è disseminata di palazzi e antichi monumenti ancora integri. A mio avviso però il vero fascino della città risiede nelle straordinarie bellezze paesaggistiche che offre nel circondario.

zebre ryanair catania
iStock – Credits: kruwt

Non sono solo le spiagge ad attirare migliaia di turisti e visitatori. Catania sorge infatti alle pendici dell’Etna, il vulcano attivo più alto d’Europa. Dalla città partono numerosi tour escursionistici che, nei periodi di inattività della montagna, permettono di visitarne i versanti, i crateri e le sue innumerevoli grotte laviche. Insomma, un modo perfetto per combinare trekking, avventura, apprendimento e immersione nella natura a 360 gradi!

Non solo Catania: scopri le altre tappe della rubrica di viaggi realizzata dalle Zebre Rugby in collaborazione col partner Ryanair:

1 – L’Irlanda, tra palla ovale, cultura e splendidi paesaggi

2 – Genova passo per passo in compagnia di capitan Tommaso Castello

Nessun commento finora.

Inserisci un commento

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.