IL CAPITANO DELLE ZEBRE GIULIO BISEGNI RIPERCORRE LE TAPPE CHE HANNO PORTATO AI DUE DERBY CON IL BENETTON RUGBY

“ABBIAMO TANTISSIMO ENTUSIASMO E VOGLIA DI GIOCARE! QUESTI DUE DERBY SARANNO UNA PIATTAFORMA DI LANCIO PER INNALZARE IL NOSTRO GIOCO IN VISTA DELLA PROSSIMA STAGIONE”

Parma, 21 agosto 2020 – A poche ore dalla sua discesa in campo, al Monigo, il capitano delle Zebre Rugby Giulio Bisegni è intervenuto ai microfoni della Federazione Italiana Rugby, prendendo parola nel corso della puntata di giovedì sera della rubrica FIR Talks.

Il centro della franchigia federale e della nazionale italiana guiderà infatti i suoi compagni di squadra venerdì sera alle ore 20:00 a Treviso contro i cugini del Benetton Rugby. Il match, valevole per il 14° turno di Guinness PRO14 e trasmesso in diretta su Dazn, sarà il primo derby tra le due formazioni rivali che il 30 agosto si sfideranno di nuovo allo Stadio Lanfranchi di Parma nella 15° giornata del torneo.

Il trequarti di Frascati – sceso in campo in 16 apparizioni ufficiali con la maglia Azzurra e in 96 con quella del club multicolor – ha parlato del ritorno del rugby giocato dopo quasi sei mesi di stop e del peso specifico di questo tanto atteso match di Treviso, irrilevante ai fini della classifica, benché denso di aspettative da parte di tifosi e giocatori.

? Venerdì 21 agosto si giocherà il primo dei due derby tra #ZebreRugby ? e Benetton #Rugby ?, per concludere la stagione…

Pubblicato da Zebre Rugby su Giovedì 20 agosto 2020

“Sicuramente è stato un momento difficile attraversare questa lunga pausa, perché a livello mentale e fisico era importante rimanere attivi e prepararsi al giorno in cui saremo tornati al campo – spiega Giulio Bisegni, intervenuto in compagnia del direttore del mensile AllRugby, del ct Azzurro Franco Smith e del compagno di nazionale, oltre che rivale in campo a Treviso Federico Ruzza –. Personalmente ho cercato di mantenermi in forma a casa e di farlo secondo determinati criteri, rispettando una dieta ad esempio. Abbiamo trascorso diverse settimane senza toccare palla, fare contatto o condividere lo spogliatoio, per cui adesso abbiamo tutti tanto entusiasmo e voglia di giocare”.

“Vedremo in campo tanti ragazzi convocati al raduno della nazionale maggiore e di quell’Emergenti che lotteranno per mettersi in gioco agli occhi dello staff azzurro. Per tutti noi sarà un’occasione di confronto che cercheremo di prendere per rilanciare la nostra stagione, perché vorremmo innalzare ancora di più il livello degli obiettivi che ci siamo posti e dei nostri standard”.

“Questi due derby saranno una piattaforma di lancio; purtroppo non potremmo dare troppa continuità al nostro gioco perché terminata la gara del 30 avremo un periodo di pausa, ma sarà anche quello un momento di crescita collettivo per cercare di rimanere concentrati sulla ripresa del campionato ad ottobre. Vedremo come sarà la partita del Monigo, anche perché ci sono state delle nuove direttive arbitrali sui punti di incontro, per cui entrambe le squadre dovranno adattarsi un po’ a livello disciplinare”.

A disciplinare il regolare svolgimento dei due match sarà un protocollo che la commissione medica della FIR ha sviluppato in collaborazione con le due franchigie italiane. “Abbiamo seguito un iter medicale ben preciso con test sierologici e tamponi e seguendo delle regole chiare fin da quando abbiamo ripreso ad allenarsi – fa sapere Giulio Bisegni –. Siamo tornati alla pratica sportiva a metà maggio inizialmente individualmente, poi a piccoli gruppi e infine in maniera collettiva, aggiungendo poi anche il contatto. Siamo tutti costantemente monitorati e sotto controllo”.

Il senatore dello spogliatoio multicolor ha quindi reso omaggio ad Alessandro Zanni, 119 caps con l’Italia, che venerdì partirà titolare al Monigo nell’ultima sfida ufficiale della sua carriera da rugbista: “Io ho un rapporto davvero speciale con Alessandro, proprio tempo fa gli dissi che se solo riuscissi ad ispirare una singola persona come ha fatto lui con tutti noi mi sentirei soddisfatto. E’ sempre stato un leader silenzioso, mai fuori posto e senza mai troppe parole. Alessandro ha trovato nella dedizione al lavoro uno stile di vita vero e proprio ed è un grandissimo giocatore, oltre che una persona fantastica”.

Nessun commento finora.

Inserisci un commento

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.