IL CAPITANO DELLE ZEBRE GEORGE BIAGI CONVOCATO DAI BARBARIANS

IL PRESTIGIOSO CLUB AD INVITI SFIDERA’ SABATO IL GALLES AL PRINCIPALITY STADIUM DI CARDIFF

Parma, 27 novembre 2019 – La seconda linea delle Zebre George Biagi è in Galles nel ritiro del Barbarian Football Club, il prestigioso club ad inviti nato nel 1890 che ha la consuetudine di sfidare le più forti nazionali del mondo in gare epiche. Il co-capitano delle Zebre è il primo giocatore della storia celtica della franchigia federale ad essere convocato dal club che ispirò nel 1973 gli stessi fondatori delle Zebre, nate anch’esse come club ad inviti. Dopo essere entrato nel ristretto novero dei giocatori con 100 presenze in gara ufficiale con la franchigia federale e 100 presenze nel Guinness PRO14, questa convocazione rappresenta un altro importante riconoscimento per il 23 volte Azzurro.

Nell’ultimo impegno del 2019 i Barbarians –come vengono chiamati i giocatori bianconeri- sfideranno i padroni di casa del Galles al Principality Stadium di Cardiff sabato 30 Novembre alle ore 15.45 italiane. Tanta l’attesa per questa sfida che mette di fronte per la quinta volta i campioni in carica del Sei Nazioni –giunti quarti all’ultima coppa del Mondo in Giappone- e la selezione mondiale degli atleti scelti per l’occasione da Warren Gatland, allenatore dei Dragoni fino ad un mese fa che farà ritorno in Nuova Zelanda. Sarà anche l’ultima sfida su un campo da rugby per due leggende, il tallonatore irlandese Rory Best ed il suo compagno di reparto sudafricano Schalk Brits.

Clicca e scopri i convocati

I Barbarians giocano con una maglia a strisce orizzontali bianconere e pantaloncini neri, mentre ogni giocatori può vestire i calzettoni del proprio club. Il leader di tutti i tempi della classifica delle gare da capitano delle Zebre per la prima volta porterà dunque i colori della franchigia federale a completare il kit da gioco dei bianconeri nel caso scendessi in campo nella casa del rugby gallese.

Tanta emozione ed orgoglio nelle parole del centurione delle Zebre George Biagi: “E’ stato veramente molto emozionante aver ricevuto l’invito dal mio allenatore Michael Bradley. Sono davvero emozionato di essere stato preso in considerazione per questo club che ha visto i più forti giocatori al mondo vestire la mitica maglia a strisce bianconera. Ringrazio la mia famiglia, la società e lo staff tecnico per avermi dato la possibilità di accettare questa convocazione; l’ho davvero apprezzato”

Il toscano nato a Irvine in Scozia ci svela alcune similitudini tra Zebre e Barbiarians :”Le Zebre di Marco Bollesan vennero ideate prendendo proprio spunto da questo club; anche il nostro stile di gioco sotto la guida dell’attuale staf tecnico in certe fasi è molto simile al gioco espansivo col pallone sempre vivo tipico dei Barbarians. Non vedo l’ora che sia sabato per indossare i calzettoni delle Zebre e del Fettes College di Edimburgo, la scuola dove ho cominciato a giocare a rugby”.

Biagi ci racconta anche i primi giorni di lavoro nella capitale gallese e l’ambiente unico dei Barbarians :”I primi giorni sono stati molti intensi, Gatland ci tiene molto a figurare bene davanti al suo pubblico e, anche con l’aiuto di coach Robbie Deans, stiamo preparando una gara che sarà davvero vivace e divertente. I compagni sono stati molto accoglienti; qui ci sono alcune leggende che hanno fatto la storia di questo sport e pure alcuni sudafricani che hanno appena vinto la Coppa del Mondo in Giappone. Sono contento di proseguire la tradizione italiana in seconda linea dei Baa-Baas che ha visto grandi campioni come Carlo Del Fava, Marco Bortolami, Santiago Dellapè e Quintin Geldenhuys giocare per i Barbarians: è davvero un momento speciale ed unico per me e per la mia carriera”.

La scheda del giocatore:

Nome: George

Cognome: Biagi

nato a: Irvine (SCO)

Il: 04/10/1985

Altezza: 198 cm

Peso: 115 kg

Ruolo: Seconda linea

Honours: Italia

Caps: 23

Presenze con le Zebre: 112

Presenze in Guinness PRO14: 107

Presenze in EPCR Champions Cup: 10

Presenze in EPCR Challenge Cup: 19

Club precedenti: Bristol Rugby (ENG), Aironi Rugby, Amatori Milano, Grande Milano, I Cavalieri Prato

Instagram: georgebiagi


IL BARBARIAN FOTBALL CLUB

Il Barbarian Football Club, i cui giocatori sono chiamati Barbarians o, più familiarmente, Baa-Baas, è un club di rugby ad  inviti che può comprendere giocatori tesserati con qualsiasi altro club del mondo. I Barbarians non partecipano ad alcun campionato, non hanno una sede e nemmeno un campo, ma vestire la loro maglia bianconera a strisce è uno dei più importanti privilegi a cui un giocatore di rugby può ambire.


L’ITALIA ED I BARBARIANS

Nel 1987 è stato invitato il primo giocatore italiano: Stefano Bettarello. Altri italiani ed equiparati Azzurri sono stati invitati dai Barbarians quali le otto ex Zebre Mauro Bergamasco, Marco Bortolami, Nicola Cattina, Quintin Geldenhuys, Ian McKinley, Salvatore Perugini e Lorenzo Romano, Roberto Quartaroli; e poi Tommaso Benvenuti, Martín Castrogiovanni, Marcello Cuttitta, Massimo Cuttitta, Carlo Del Fava, Santiago Dellape, Diego Dominguez, Sebastiano Dusi, Gianluca Faliva, Simone Favaro, Julian Gardner, Leonardo Ghiraldini, Mark Giacheri, Massimo Giovanelli, Paul Griffen, Andrea Lo Cicero, Luca Martin, Andrea Moretti, Sergio Parisse, Cristian Stoica, Paolo Vaccari e Alessandro Zanni.

L’Italia ha ospitato il Barbarian FC a Roma il 26 Maggio del 1985 uscendo sconfitta 23-15 allo Stadio Flaminio.


LE ZEBRE ED I BARBARIANS

Nell’ultimo tour in Italia del 1997 i Barbarians furono sconfitti l’11 Giugno da I Lupi al Flaminio di Roma 37-5 e pure dalle Zebre  –in una delle ultime gare come club ad inviti- 48-38 il 14 Giugno nel memorial “Aldo Invernici” a Brescia.

Ecco le squadre scese in campo davanti ai 6000 dello Stadio Comunale di Brescia; nelle fila delle Zebre allenate da Marco Bollesan anche i due attuali tecnici della franchigia federale Alessandro Troncon e Carlo Orlandi.

Zebre: Beale; Vaccari, Lombard, Bonomi (35′ pt Filizzola), Cuttitta Ma.; Dominguez (31′ st Scanziani), Troncon; Blond, Arancio (5′ st Beretta), Giovanelli; Croci, Pedroni (29′ st Morzenti); Properzi, Marengoni (5′ st Orlandi), Massimo Cuttitta (35′ st Dal Sie). All. Bollesan.

Barbarians: Callard (18′ pt Hepher, 21′ Callard, 25′ Brown, 35′ Callard); Beim, S.Hastings, Hill, Lloyd (13′ st Thorneycroft); Mannix, Redpath (30′ st Hay); Harris, White, Mitchell (19′ st Kinsey); Prosser, Greenwood; Linnett, Dawe, Alexopolus. All. Mitchell

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.