I PROSSIMI AVVERSARI DELLE ZEBRE, I GLASGOW WARRIORS

Parma, 6 novembre 2019 – Rientrate a Parma da Belfast nella serata di sabato scorso, le Zebre hanno aperto questo lunedì il loro percorso di avvicinamento al 6° turno di Guinness PRO14. L’incontro, in programma sabato 9 novembre allo Stadio Lanfranchi di Parma, vedrà i multicolor sfidare i Glasgow Warriors, rivali del girone A e reduci da due vittorie che hanno proiettato gli Scozzesi al 4° posto nella conference a quota 10 punti. La partita sarà prodotta da Dazn e prenderà avvio alle ore 16:00.

Segui la gara su Dazn! Clicca e abbonati

Nonostante un avvio di stagione difficoltoso e privo di vittorie, i giocatori della franchigia federale provengono da due prestazioni convincenti contro due avversari di massimo spessore quali i campioni in carica del Leinster e i Nordirlandesi dell’Ulster. A trainare la squadra allenata da coach Bradley è stata la grande attitudine difensiva sfoderata soprattutto nella partita con la formazione dublinese, chiusa sullo 0 a 3 lo scorso 26 ottobre al Lanfranchi.

La settimana seguente a Ravenhill il XV multicolor ha saputo replicare la prova di coraggio, sbloccando il match al 2’ con l’ala Azzurra Mattia Bellini e rendendosi padrone di possesso e territorio lungo tutti i primi 15’. Allo scadere l’incontro terminerà sul 22 a 7 per i biancorossi di Belfast, ma questo sabato le Zebre si presenteranno all’appuntamento con i campioni del torneo nel 2015 forti del progressivo processo di crescita intrapreso nelle ultime due giornate.

Clicca e scopri la classifica del Guinness PRO14

I precedenti

Il bilancio dei confronti tra le due squadre si compone di scontri esclusivamente avvenuti in campionato celtico. Sono stati quattordici in tutto, con la formazione allenata dal neozelandese Dave Rennie uscita vincitrice in ognuno dei precedenti.

LE DICHIARAZIONI DEL CAPITANO DELLE ZEBRE GEORGE BIAGI PER LA GAZZETTA DI PARMA

“Affrontiamo i Glasgow Warriors a viso aperto, come abbiamo fatto con Leinster e Ulster, cercando di sistemare alcune cose. Le ultime due prestazioni sono incoraggianti, soprattutto in difesa, e questo è metà dell’opera; manca la vittoria. Stiamo variando qualcosa nel piano di gioco d’attacco e più giochiamo insieme più possiamo svilupparlo meglio. Dobbiamo dare continuità e così facendo le vittorie arriveranno”.

I GIOCATORI CHIAVE

Con 12 e 13 atleti rispettivamente prestati all’Italia e alla Scozia per la Rugby World Cup appena conclusasi in Giappone, Zebre e Warriors sono due squadre rappresentanti un elevato numero di giocatori della propria Nazionale. La loro sfida sarà dunque un antipasto del 3° turno del Sei Nazioni 2020, in scena allo Stadio Olimpico di Roma il prossimo 22 febbraio.

Tra i principali protagonisti delle Zebre che hanno ben figurato in queste prime cinque giornate di Guinness PRO14 spiccano i nomi Giovanni Licata (2 mete, 48 placcaggi, 11 difensori battuti, 182 metri percorsi), George Biagi (4 offload, 2 rimesse laterali vinte) e Enrico Lucchin (5 offload, 3 turnover vinti).

Notevole, contro l’Ulster, la performance personale di Mattia Bellini (8 difensori battuti, 11 cariche, 3 clean break, 59 metri percorsi, 3 turnover vinti, 1 meta). Sempre venerdì scorso a Belfast, sono poi emersi questa volta difensivamente i due terza linea Azzurri Maxime Mbandà e Renato Giammarioli (rispettivamente al primo e al terzo posto nella classifica individuale dei placcaggi: 26 e 19).

Di seguito il confronto tra le due squadre a cura di Italrugbystats:

Sempre Italrugbystats ha analizzato le cifre dei due registi Adam Hastings e Carlo Canna, entrambi in campo con la maglia n° 10 rispettivamente contro Southern Kings e Ulster:

In casa Warriors, hanno invece disputato un buon avvio di stagione la coppia di terze linee composta da Callum Gibbins e Matt Fagerson. Il primo è in cima alla classifica generale dei placcaggi fatti (67), ma è stato anche autore di 41 cariche e di 3 turnover vinti sin qui, mentre quest’ultimo ha fatto registrare delle statistiche superiori  in quanto a cariche (53), metri percorsi (208) e turnover vinti (4).

Occhi puntati anche su DTH Van der Merwe. Venerdì scorso allo Scotstoun Stadium, nell’ampio successo casalingo di 50 a 0 contro i Southern Kings, l’ala sudafricana ha siglato 4 clean break, 110 metri percorsi, 5 difensori battuti e 15 cariche.

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.