CAMPANIA FELIX: GIOVANNI D’ONOFRIO ALLE ZEBRE RUGBY CON CARLO CANNA E ALESSANDRO FUSCO

«A PARMA HO TROVATO UN AMBIENTE SERENO! DOPO IL LUNGO STOP C’È TANTA VOGLIA DI TORNARE A GIOCARE»

Testa in Emilia-Romagna, cuore in Campania, dove è nato nel 1998. L’ala delle Zebre Rugby Giovanni D’Onofrio è uno dei nuovi innesti di mercato della franchigia federale.

Il trequarti sannita lo scorso anno aveva partecipato alle Universiadi all’ombra del Vesuvio, con vista Capri. Campo gara a Bagnoli, nell’ex Base Nato, sintetico meraviglioso.

«Bello l’ambiente dell’Olimpiade universitaria, Napoli davvero emozionante», ricorda il giocatore originario di Benevento, alla sua prima partecipazione ai Giochi.

Non un neofita delle rassegne internazionali. Giovanni, infatti, ha già preso parte al Sei Nazioni U20 nel 2017 e a due edizioni del Mondiale di categoria (in Georgia e in Francia), mettendosi chiaramente in luce: 6 mete in 5 partite. Da incorniciare le due importanti vittorie contro Scozia e Argentina.

Suo compagno di ventura in maglia azzurra e ora multicolor è il napoletano Alessandro Fusco. «Insieme con la Giovane Italia, insieme nelle Fiamme Oro Rugby. Siamo stati compagni di stanza. E ora nuovamente insieme alle Zebre Rugby: sono contento per Ale», ammette Giovanni D’Onofrio. Ritrovo di fratelli. Cambiano i colori indossati ma non il contenuto. «Esperienza costruttiva con le Fiamme Oro – il gruppo sportivo della Polizia di Stato –, sono stati due anni di crescita: un bagaglio essenziale».

Alle Zebre il giocatore nato nel Rugby Benevento ritrova anche i coach Fabio Roselli e Andrea Moretti, e tanti compagni di club ai tempi dell’Accademia “Ivan Francescato”. «A Parma ho trovato un ambiente sereno». L’ideale per ripartire dopo lo stop forzato, imposto dalla pandemia da Covid-19. «Fermo circa tre mesi, c’è voglia di tornare a giocare». E con un pensiero speciale, dedicato alla sua famiglia. «Il mio saluto affettuoso va a mamma Gaia e alla piccola Greta a casa a Benevento durante il lockdown».

Inizia dunque una nuova e ambiziosa avventura per l’ex Azzurino, alto 184 centimetri, che ha battagliato pure con la divisa azzurra dell’ItalSeven, variante del rugby a 15.

Alle Zebre Rugby nutrita colonia campana: in PRO14, il gotha del rugby, Alessandro Fusco e i sanniti Carlo Canna, Giovanni D’Onofrio e il neo Cavaliere al merito della Repubblica Maxime Mbandà, insignito di recente dal Capo di Stato Sergio Mattarella per l’impegno volontario svolto nel contrastare il Coronavirus, la cui madre è di Pannarano, in provincia di Benevento.

La palla ovale corre veloce sui binari della felicità. Campania felix.

Intervista di Diego Scarpitti pubblicata sull’edizione online de Il Mattino [www.ilmattino.it/sport/altrisport/campania_felix_giovanni_d_onofrio_alle_zebre_alessandro_fusco-5301362.html]

Nessun commento finora.

Leave a Reply

Puoi usare questi tags <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla nostra newsletter

Accetto i termini e le condizioni sulla privacy*.
Accetti la memorizzazione dei tuoi dati?
Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Top

Privacy Preference Center

STATISTICHE

_ga,_gid,_gat

I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagisc ono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.

GDPR

gdpr[allowed_cookies],gdpr[consent_types]

GDPR Utilizziamo questi cookie per abilitare o disabilitare la posssibilità di essere profilati dai cookie stessi, questi cookie fanno parte del plugin studiato appositamente per rispettare la normativa vigente GDPR dal 25/05/2018

MARKETING

NID,r/collect

Set di Cookie per fornire una serie di prodotti pubblicitari come offerte in tempo reale da inserzionisti terzi.